Auto parcheggiata con contrassegno per invalidi contraffatto: conducente denunciato

La vettura in sosta su un’area vietata e notata dalla Polizia Locale di Itri durante i controlli: “L’abuso del titolo di sosta per i disabili è purtroppo un malcostume che le forze di polizia tentano di combattere quotidianamente”

(foto d'archivio)

Auto in sosta con un contrassegno per invalidi integralmente contraffatto: è accaduto ad Itri dove è stato denunciato un uomo di 33 ani della provincia di Frosinone  

I fatti

I fatti lo scorso giovedì 9 agosto quando, durante il servizio di controllo dei veicoli in sosta, la pattuglia della Polizia Locale di Itri ha notato una Volkswagen Tiguan, parcheggiata in una zona sottoposta a divieto di sosta con rimozione forzata, e che esibiva un contrassegno invalidi apparentemente valido. Durante il controllo sono emersi dei dubbi sulla genuinità del contrassegno. Una volta giunto il conducente dell’auto, le operatrici della Polizia Locale si sono fatte consegnare il documento esposto capendo che si trattava della riproduzione di un contrassegno invalidi. 

Grazie all'esposizione del documento falso, il conducente ha così evitato la rimozione del veicolo, che doveva essere effettuata nel luogo dove aveva impropriamente sostato, ma non il sequestro del documento e la denuncia per il reato di uso di atto falso oltre alla sanzione amministrativa per divieto di sosta.

La Polizia Locale di Itri spiega come si sta “ponendo particolare attenzione verso i cittadini che circolano in spregio alle norme della circolazione stradale; soprattutto nel periodo estivo di aumento del traffico veicolare. L’abuso del titolo di sosta per i disabili è purtroppo un malcostume che le forze di polizia tentano di combattere quotidianamente”.

“Ci troviamo spesso - afferma il comandante De Michelis - davanti a soggetti che minimizzano il proprio comportamento ritenendolo normalità. Costoro non pensano al danno arrecato a chi effettivamente di quel contrassegno ne ha bisogno. Da parte nostra è massima l’attenzione verso le fasce deboli ed allo stesso modo siamo pronti ad agire secondo le normative vigenti per sanzionare chi, facendosi scudo delle problematiche altri ne abusa. Il rischio per chi usa o falsifica un contrassegno è alto; si rischia una denuncia penale per il reato di contraffazione ed uso di atto falso. Altrettanto gravi sono le contravvenzioni per chi fa uso improprio di un contrassegno legittimamente emesso. L’appello della Polizia Locale agli automobilisti è di rispetto per le norme e per gli altri utenti della strada nel fine ultimo della sicurezza di tutti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novembre 1985: l'atroce delitto di Rossella Angelico. Latina la ricorda intitolandole una rotonda

  • Maltempo, tragedia sfiorata: cade un albero su un'auto in transito

  • Due rapine in un'ora a Latina: bandito a segno in via Cisterna, il colpo salta a Santa Maria

  • Operazione Astice secondo atto: nuovi arresti a Latina

  • Tragedia a Latina: un uomo si toglie la vita sparandosi con un'arma da fuoco

  • Maltempo a Gaeta, “La Signora del Vento” danneggiata dalla forte mareggiata

Torna su
LatinaToday è in caricamento