Cronaca

Passi carrabili, verso la chiarezza: modificato il regolamento Tosap

Accogliendo le richieste del Pd, dopo le segnalazioni dei cittadini, la Commissione Bilancio ha modificato il regolamento per specificare che i passi carrabili si pagano in base alla reale ampiezza dell'entrata

Regolamento Tosap cambiato. È la novità emersa nella giornata di ieri al termine della seduta della Commissione Bilancio che ha trattato nuovamente la questione dei passi carrabili sollevata dal consigliere del Pd Porcari all’indomani di una serie di controlli effettuati dalla Dogre nella zona di Latina Scalo.

"Il regolamento Tosap è stato modificato con una integrazione per specificare chiaramente che i passi carrabili si pagano in base alla reale ampiezza dell'entrata e non comprendendo anche i laterali del marciapiede” afferma Porcari commentando  l'articolo del regolamento così come modificato dalla Commissione.

IL CASO - Porcari aveva sollecitato la questione di chiarezza in Commissione Bilancio dopo che la Dogre aveva eseguito molti accertamenti sui passi carrabili. I cittadini avevano poi ricevuto una cartolina con invito a presentarsi presso gli uffici della società che si occupa per il Comune di affissioni e riscossione di tasse e canoni per l'occupazione del suolo pubblico e in quella sede veniva loro comunicato l'accertamento maggiorato rispetto agli anni scorsi. I tecnici infatti avevano calcolato non la reale misura dell'accesso,  ma anche i laterali del marciapiede.

LA NOVITÀ - "È stata una corsa contro il tempo - specifica Porcari- perché la modifica andava fatta prima del bilancio. La Commissione all'unanimità ha accolto favorevolmente l'integrazione e ha voluto fare chiarezza collaborando con gli uffici per risolvere bene e velocemente il malinteso".

Nel testo del nuovo regolamento si legge, infatti: "Nella determinazione della superficie tassabile, la larghezza del passo misurata sulla fronte dell'edificio o del terreno al quale si dà accesso, coincide con la larghezza dell'apertura del passaggio calcolata in punto di accesso alla proprietà privata. Dal computo pertanto è esclusa la larghezza eventualmente maggiore, calcolata sul manufatto o sull'intervallo lasciato nel marciapiede o sulla modifica del piano stradale, in cui consista il passo carrabile".

"Ora che è stata fatta chiarezza - conclude Porcari - ci aspettiamo che le misurazioni siano fatte secondo le indicazioni dell'amministrazione per evitare confusione nella cittadinanza. Dopo il lavoro politico fatto dalla commissione, gli uffici si relazioneranno con la Dogre per risolvere questa incomprensione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passi carrabili, verso la chiarezza: modificato il regolamento Tosap

LatinaToday è in caricamento