Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Latina contro la mafia, De Marchis: “Una pietra per Placido Rizzotto”

Il Pd propone al Consiglio di aderire alla campagna nazionale della Cgil: costruire la tomba del sindacalista ucciso dalla mafia con una pietra proveniente da ogni Comune d'Italia

Inviare una pietra per costruire la tomba di Placido Rizzotto e sostenere la richiesta dei funerali di Stato.

Questa la proposta del capogruppo del Pd Giorgio De Marchis all’intero consiglio comunale di Latina. “Latina deve testimoniare una battaglia di prima fila sulla vicenda di Placido Rizzotto aderendo alla campagna nazionale della Cgil”.

Con queste parole il consigliere d’opposizione annuncia la mozione del suo partito per coinvolgere anche il Comune di Latina nell’iniziativa della sigla sindacale che propone di realizzare la tomba di Rizzotto, sindacalista ucciso a Corleone per mano della mafia il 10 marzo del 1948, con una pietra proveniente da ogni Comune d’Italia.

Solo ora, infatti, – grazie al confronto del dna con quello paterno – sono stati attribuiti a lui i resti trovati in una foiba a Rocca Busambra.

“L'esperienza sindacale in Sicilia di Placido Rizzotto – si legge nella mozione del Pd - si intreccia tra le battaglie per la tutela del mondo del lavoro e la lotta contro la mafia sfociando il 10 marzo del 1948 nell'occupazione delle terre da parte dei contadini”.

“Ormai Latina è una terra di frontiera per infiltrazioni mafiose e camorristiche – si legge in una nota del Pd -. E in questa direzione i consiglieri del Pd hanno presentato la mozione che verrà discussa in consiglio comunale”.

“Pensiamo che sia importante – aggiunge De Marchis - che lo Stato ricordi chi con forza si è battuto per ridare dignità ai lavoratori e per combattere la mafia e i latifondisti che avrebbero, invece, voluto persone e lavoratori sottomessi”.

“Siamo convinti – concludono tutti i consiglieri del Pd che hanno firmato la mozione – che il nostro appello sarà ripreso dall’intero consiglio comunale che ha dimostrato più volte sensibilità antimafia. Il consiglio comunale testimonierà lo schieramento netto del capoluogo di provincia più giovane d’Italia dalla parte della legalità, a tutela del lavoro e contro le mafie”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina contro la mafia, De Marchis: “Una pietra per Placido Rizzotto”

LatinaToday è in caricamento