Cronaca Aprilia

Aprilia contro la pena di morte, illuminata la statua di San Michele

Adesione alla Giornata Internazionale della "Città per la Vita, Città contro la pena di morte"; la statua di San Michele Arcangelo, patrono di Aprilia, sarà illuminata in maniera speciale

Anche Aprilia si schiera contro la pena di morte. La città pontina aderisce alla Giornata Internazionale della “Città per la Vita, Città contro la pena di morte” che si tiene il 30 novembre e per l’occasione, a partire da domani e per ogni ricorrenza, la statua di San Michele Arcangelo, patrono di Aprilia, sarà illuminata in modo speciale

L’amministrazione comunale ha infatti scelto il monumento più significativo di Aprilia come “logo vivente” a difesa dei diritti umani.

“La richiesta di adesione a questa iniziativa di natura etico-sociale – commenta l’amministrazione - è pervenuta lo scorso 7 settembre direttamente dalla Comunità di Sant’Egidio per tramite dell’Anci”.

“Nel corso della seduta di Consiglio Comunale, lo scorso 15 novembre, all’unanimità il Consiglio ha approvato la mozione di adesione all’iniziativa, presentata dal Presidente Bruno Di Marcantonio in seguito alla favorevole condivisione d’intenti da parte della Conferenza dei Capigruppo. Consequenzialmente, l’esecutivo ha stabilito con Delibera di G.C. n. 311 del 22 novembre 2012 che, per la data del 30 novembre, a partire dall’anno corrente, la statua del Santo Patrono di Aprilia venga illuminata in maniera speciale per l’intera giornata e che venga applicata una fascia sul basamento della stessa statua in modo da rendere nota alla città l’iniziativa, come segno di testimonianza e adesione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aprilia contro la pena di morte, illuminata la statua di San Michele

LatinaToday è in caricamento