rotate-mobile
Cronaca Ponza

Pesca illegale, reti sequestrate nella acque di Gavi e Palmarola

I controlli dei carabinieri Motovedetta d’Altura CC n711; durante un servizio di polizia marittima per il contrasto dei reati in materia di pesca illegale nelle isole di Ponza rinvenute e sequestrate le due reti

Due reti da pesca illegali rinvenute e sequestrate dai carabinieri nelle acque delle isole ponziane.

L’operazione dei militari della Motovedetta d’Altura CC n711, durante un servizio di polizia marittima teso al contrasto dei reati in materia di pesca illegale.

Nello specchio acqueo antistante l’isolotto di Gavi, a circa 1,2 miglia dalla costa, è stata rinvenuta una rete da pesca del tipo “palamito” della lunghezza di metri 50, parzialmente sommersa, non segnalata come previsto dalla normativa vigente.

Mentre nell’ambito dei controlli nei pressi dell’isola di Palmarola, a circa 2 miglia dalla costa, i carabinieri hanno scoperto un’altra rete da pesca abusiva del tipo “lampugara” della lunghezza di circa 100 metri anch’essa non segnalata come previsto dalla normativa in vigore. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca illegale, reti sequestrate nella acque di Gavi e Palmarola

LatinaToday è in caricamento