Cronaca Gaeta

Pesca illegale a Gaeta, sequestrati 18 tonni rossi: 63enne denunciato

Operazione della guardia di costiera che ha portato alla denuncia del pescatore subacqueo. L'uomo sorpreso mentre era intento a scaricare dalla propria unità di diporto la specie protetta appena pescata

Denunciato un pescatore sportivo e sequestrati 18 esemplari di tonno rosso. Questo il bilancio dell’attività di controllo lungo la filiera della pesca operato dalla guardia costiera di Gaeta nel fine settimana appena trascorso.

L’uomo, un 63enne di Gaeta, è stato fermato mentre era intento a scaricare dalla propria unità di diporto la specie protetta appena pescata.

“Il soggetto – si legge in una nota della guardia costiera - veniva trovato in possesso di 18 esemplari di tonno rosso, specie altamente migratoria, la cui cattura in questo periodo dell’anno è vietata per scopi riproduttivi. La cattura della specie nella fase giovanile, infatti, ne impedisce il raggiungimento dello stato adulto ed il successivo ripopolamento ittico”.

Per questo il prodotto è stato sequestrato ed l'uomo deferito all'autorità giudiziaria.

Inoltre al 63enne è stata elevata una sanzione amministrativa "per violazione del decreto del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali che ne vieta la cattura, anche accidentale, da parte di pescatori sportivi (per il raggiungimento del massimale del contingente di cattura assegnato dalla Comunità Europea) nonché per violazione del limite massimo pro-capite di kg 5 stabilito per la pesca ricreativa".

Il pescato, dopo essere stato sottoposto agli accertamenti di rito del personale sanitario dell’Asl che ne ha attestato l’idoneità al consumo umano, è stato donato alla Caritas di zona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca illegale a Gaeta, sequestrati 18 tonni rossi: 63enne denunciato

LatinaToday è in caricamento