menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Peschereccio imbarca acqua e rischia di affondare, salvataggio della Guardia Costiera

E' accaduto al largo della costa di Sabaudia. I soccorsi coordinati dall'ufficio circondariale marittimo di Terracina. Tamponate le falle, l'imbarcazione è stata scortata al porto di Nettuno

Intervento di soccorso al largo della costa di Sabaudia da parte della motovedetta della Guardia Costiera di Terracina.  L’Ufficio Circondariale Marittimo  ha ricevuto via radio una richiesta di soccorso relativa ad un peschereccio che, impegnato in attività di pesca a circa 1,5 miglia dalla costa, stava imbarcando acqua.

Immediatamente sono scattati i soccorsi, con l’invio sul posto di due motovedette. Grazie anche all’intervento di altri pescherecci già presenti in zona, nonché di altri mezzi locali e di personale tecnico specializzato e autorizzato, sono state accertate due vie d’acqua sul peschereccio in difficoltà, che sono state opportunamente tamponate e, tramite l’utilizzo di diverse pompe, si è proceduto all’aspirazione dell’acqua presente a bordo del peschereccio.

Le operazioni, seguite dal personale delle unità navali della Guardia Costiera di Terracina anche da bordo del peschereccio e coordinate dalla Sala Operativa sono durate diverse ore e una volta messo in sicurezza il peschereccio  è stato rimorchiato da un'altra imbarcazione fino al porto di Nettuno, dove è arrivata scortata anche dalla motovedetta dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio ed è stata trasportata presso un locale cantiere navale.

Sul luogo dell’incidente è intervenuto il battello della Delegazione di spiaggia di Sabaudia, che ha verificato l’assenza di inquinamento. L’equipaggio del peschereccio, costituito da tre persone, non ha riportato conseguenze e non è stato necessario l’intervento di personale medico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento