Prende a pugni la compagna e le rompe il naso: 52enne in manette

E' accaduto a Fondi. L'uomo ha distrutto anche l'appartamento. Per lui il giudice ha confermato la custodia cautelare

Quando gli agenti di polizia l'hanno trovata, sul pianerottolo della palazzina, aveva il volto completamente insanguinato ed era sotto shock. Vittima una donna di 40 anni, brutalmente picchiata dal proprio compagno. L'ennesimo episodio di violenza contro le donne si è verificato a Fondi e l'aggressore, romano di 52 anni, è finito in manette. La donna è stata trasportata immediatamente al pronto soccorso dell'ospedale di Terrcina dove i sanitari le hanno diagnosticato la frattura delle ossa nasali e diverse tumefazioni al volto, giudicate guaribili in 25 giorni. 

Ai poliziotti intervenuti in soccorso la donna ha raccontato di aver subito un violento pestaggio per mano del suo compagno, completamente ubriaco, che già diverse ore prima l'aveva ricoperta di offese e ingiurie. Poi, in un crescendo d'ira l'uomo le aveva sferrato due pugni in pieno volto che hanno fatto cadere la donna a terra tramortita. 

L'aggressore è stato prontamente rintracciato dai poliziotti nel giardino esterno dell'abitazione di alcuni vicini di casa che in quel momento erano assenti. Era ancora visibilmente alterato e gli agenti hanno faticato a bloccarlo per condurlo negli uffici del commissariato. In un secondo momento in casa della coppia sono stati effettuati i sopralluoghi della polizia scientifica. La casa era completamente a soqquadro, come se fosse stata colpita da un terremoto, con porte e finestre divelte, vetri in frantumi, arredi distrutti e cibo sparso sul pavimento. Lungo tutto il corridoio poi sono state trovate evidenti tracce di sangue, di cui era completamente imbrattata anche una parete di una stanza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 Dopo essere stato sottoposto ai rilievi delle impronte digitali, l’uomo è stato identificato e presto sono emersi numerosi altri episodi di violenze consumate in famiglia, avvenute in passato nei confronti della sua ex moglie. In seguito al lavoro di ricostruzione di tutti i precedenti episodi di violenze e liti avvenute tra la coppia, sia a Fondi che in provincia di Roma, è stato disposto l'immediato arresto dell'uomo, che questa mattina è stato interrogato dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Latina che ha confermato la custodia cautelare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Stagione balneare al via, si torna al mare anche a Sabaudia: tutte le regole e i divieti

  • Incidente sull'Appia, scontro tra auto e moto: la vittima è Sacha Carnevale

  • San Felice Circeo, stagione balneare al via ma solo per prendere il sole: vietato il bagno in mare

  • Coronavirus: 5 nuovi contagi nel Lazio. Aumenta anche il numero delle persone guarite

Torna su
LatinaToday è in caricamento