rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Il fatto / Terracina

Picchia un uomo che riesce a fuggire sulla Pontina, poi gli distrugge l'auto con una spranga

Provvidenziale l’intervento di un poliziotto libero dal servizio che è riuscito a bloccare e disarmare l’uomo poi arrestato a Terracina. La vittima, finita in ospedale, ha riportato contusioni, escoriazioni, un trauma cranico e uno facciale

Aggredito e picchiato da un uomo è riuscito a fuggire, prima di essere rintracciato dal suo aggressore che con una spranga gli ha distrutto l’auto. E’ stato grazie all’intervento di un ispettore superiore del Commissariato di Terracina se tutto non si è trasformato in tragedia con l’uomo che è stato bloccato, disarmato ed arrestato.

Ma andiamo con ordine. Nel pomeriggio di ieri mentre stava camminando, il poliziotto libero dal servizio ha notato l’uomo che brandiva un’asta metallica e stava danneggiando un’auto mentre una donna cercava di fermarlo. Il pubblico ufficiale è subito intervenuto ma l’uomo ha opposto resistenza e gli ha rivolto delle minacce prima di essere disarmato e, anche grazie all’aiuto della Volante intervenuta, anche bloccato prima che potesse darsi alla fuga.

Nell’immediatezza dei fatti e nei pressi dell’auto è stato poi individuato il possessore del veicolo che, ferito e sanguinante, aveva trovato riparo all’interno di una vicina abitazione per sottrarsi all’aggressione. Ai poliziotti ha denunciato quanto accaduto riferendo di aver subito poco prima un pestaggio da parte dell’uomo e di essere riuscito solo momentaneamente a scappare sulla Pontina. Ha riferito anche di essere stato inseguito fino a Terracina dal suo aggressore che ha rintracciato l’auto della vittima iniziando a danneggiarla.

Sul posto è stato fatto intervenire anche il personale del 118 che ha trasportato il ferito al pronto soccorso: ha riportato contusioni, escoriazioni multiple, trauma cranico non commotivo, trauma facciale con applicazione di 6 punti di sutura sull’arcata sopraccigliare sinistra, con una prognosi di 15 giorni.

Gli investigatori stanno ricostruendo il movente di quanto accaduto; intanto stamattina in Tribunale a Latina si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto, nel corso della quale, su richiesta delle parti, è stato definito con rito alternativo il giudizio con la pena della reclusione a mesi 8 sospesa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia un uomo che riesce a fuggire sulla Pontina, poi gli distrugge l'auto con una spranga

LatinaToday è in caricamento