Cronaca

Pestaggio e rapina a tre pakistani, uno dei sospetti fermato all'aeroporto di Fiumicino

La violenta aggressione era avvenuta il 24 agosto scorso a Fondi, scatenata da futili motivi. Le vittime avevano riportato gravi lesioni. Sei le persone coinvolte e denunciate.

E’ stato fermato all’aeroporto di Fiumicino mentre stava per imbarcarsi. Un 26enne di Fondi è stato rintracciato dai carabinieri nel corso delle indagini sull’aggressione del 24 agosto scorso ai danni di tre cittadini pakistani.

Il 26enne fondano era sospettato di aver partecipato, insieme ad altre sei persone, tutte denunciate per lesioni personali e rapina, al pestaggio che aveva provocato alle tre vittime. Nell’aggressione, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, erano stati utilizzati arnesi atti ad offendere e ad una delle vittime era stato portato via il portafoglio con la somma di 300 euro e un telefono cellulare.

Il giovane stava tentando di allontanarsi dal territorio nazionale ma le attività dei carabinieri hanno consentito di rintracciarlo e bloccarlo in aeroporto. Il fermo del 26enne  è stato convalidato e per lui è stato disposto l’obbligo di firma presso un comando dei carabinieri. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pestaggio e rapina a tre pakistani, uno dei sospetti fermato all'aeroporto di Fiumicino

LatinaToday è in caricamento