Cronaca San Felice Circeo

Brutale pestaggio con una mazza di ferro: due uomini arrestati dai carabinieri

I responsabili sono accusati di lesioni volontarie aggravate. Avrebbero picchiato uno straniero. Oggi l'interrogatorio in carcere

Avrebbero picchiato selvaggiamente un uomo di nazionalità marocchina facendo irruzione nel suo appartamento di San Felice Circeo provocandogli gravi ferite, il tutto per una questione non risolta tra la compagna della vittima e i due responsabili dell’aggressione per una abitazione data in affitto.

Nei giorni scorsi, a conclusione delle indagini nate dalla denuncia della vittima, il gip del Tribunale di Latina Giorgia Castriota ha emesso un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare che ha fatto finire in carcere Angelo De Petris, 25 anni, e Pietro Zucconi di 28. I due, arrestati dai carabinieri, devono rispondere di lesioni personali aggravate.

I fatti dei quali sono ritenuti responsabili risalgono al 9 luglio scorso quando i due si erano presentati a casa di Ayed Zied entrando a forza: uno lo avevano picchiato e colpito ripetutamente con una mazza di ferro mentre l’altro gli aveva impedito di fuggire. Poi, all’arrivo di un passante richiamato dalle urla, gli aggressori eranoscappati a bordo di un furgone, poi ritrovato grazie ad alcune indicazione e all’interno del quale c’era la mazza utilizzata per l’aggressione. Il marocchino, trasportato all’ospedale, ha riportato un trauma cranico facciale, la frattura del naso, della rotula, un trauma contusivo del torace e dell’addome.  

Per i due l’altro giorno si sono aperte le porte del carcere mentre ieri nell’interrogatorio davanti al gup i due, assistiti dagli avvocati Sandro Marcheselli e Roberto D’Arcangelo, hanno spiegato di essersi soltanto difesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brutale pestaggio con una mazza di ferro: due uomini arrestati dai carabinieri

LatinaToday è in caricamento