Piante di marijuana in serra, l'uomo si difende: "E' del genere light per uso personale"

Interrogatorio in carcere per il 40ennne di Cisterna arrestato. Il giudice dispone una perizia sulla sostanza stupefacente

Per ora resta in carcere F. A. S., il 40enne di Cisterna arrestato ieri con l’accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti

Nel corso di una perquisizione nella sua abitazione i carabinieri hanno infatti trovato 48 piante di marijuana, 15 piccoline e 23 altre circa un metro e mezzo del peso complessivo di 25 chili coltivate in una serra munita di lampade alogene, ventilatori, fertilizzanti e concimi.

L’uomo, assistito dall’avvocato Flaviana Coladarci, è stato interrogato questa mattina in carcere dal giudice per le indagini preliminari Giorgia Castriota ed ha raccontato di avere comprato un kit per la coltivazione della canapa light per farne un uso personale, ignaro del fatto che fosse un reato. A conclusione dell’interrogatorio il gip ha convalidato l’arresto e confermato la custodia cautelare disponendo  però una perizia sulla sostanza stupefacente per verificare se effettivamente sia del genere più leggero.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

Torna su
LatinaToday è in caricamento