menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna a casa ubriaco, poi picchia moglie e figlia disabile: arrestato

In manette un uomo di 36 anni che per l'ennesima volta ha malmenato la compagna per poi accanirsi, non contento, anche sulla figlia disabile per poi minacciare on una tenaglia il figlio 16enne della donna

Sotto i fumi dell’alcol ha picchiato la compagna e la figlia disabile. In manette un uomo di 36 anni di nazionalità romena arrestato dalla polizia a Cisterna.

I fatti nel primo pomeriggio di ieri quando nell’abitazione del 36enne si è consumato l’ennesimo episodio di buttare violenza.

Rientrato a casa ubriaco, infatti, l’uomo ha prima malmenato la moglie sua connazionale e poi, non contento, si è accanito anche contro la figlia disabile per poi, armato di tenaglia, minacciare di rompere la testa al figlio 16enne della donna.

L’allarme è stato lanciato dalla donna stessa che ha chiamato il 113. Durante gli accertamenti, la polizia ha anche scoperto come il 36enne in passato fosse stato protagonista di altri episodi analoghi venendo poi anche denunciato.

Arrestato per maltrattamenti in famiglia, dopo le formalità è stato trasferito presso il carcere di Latina a disposizione dell’autorità giudiziaria, mentre la figlia sottoporta alle cure dei sanitari, ha riportato varie ecchimosi ed un trauma contusivo al torace con una prognosi di 5 giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento