rotate-mobile
Cronaca Terracina

Accusato di aver seviziato i figli e picchiato la moglie, ai domiciliari

Il 47enne di borgo Hermada, arrestato venerdì dai carabinieri, è rimasto in silenzio questa mattina davanti al gip, che gli ha concesso la misura alternativa che sconterà a casa della madre

Ha preferito non parlare questa mattina davanti al giudice il 47enne arrestato venerdì dai carabinieri di borgo Hermada con l’accusa di aver picchiato moglie e figli. Gli accertamenti, coordinati dal sostituto procuratore Daria Monsurrò, continuano con lo scopo di verificare altri aspetti inquietanti che sarebbero emersi dai racconti dei bambini.

L’uomo, di borgo Hermada, secondo quanto ricostruito avrebbe picchiato anche i figli, di due, otto e nove anni, e praticato vere e proprie sevizie e punizioni, minacciandoli di mantenere il silenzio.

Un vero e proprio dramma che da mesi si sarebbe consumato tra le mura domestiche, in una situazione di profondo degrado. Le manette erano scattate dopo l’ennesimo atto di violenza sulla moglie che, esasperata, aveva deciso di chiamare i carabinieri.

Immediato era scattato anche l’intervento dei servizi sociali e il trasferimento in una struttura di accoglienza per la donna e i piccoli.

Questa mattina T.D.L., assistito dall’avvocato Cesare Ciccorelli, nel corso dell’interrogatorio di garanzia, ha deciso di non rispondere alle domande del giudice per le indagini preliminari Guido Marcelli. Per il 47enne sono stati disposti gli arresti domiciliari a casa della madre. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di aver seviziato i figli e picchiato la moglie, ai domiciliari

LatinaToday è in caricamento