Cronaca

Picchia e sfrutta la moglie per farla prostituire, arrestato marito 24enne

In manette un giovane di 24 anni; le indagini della polizia avviate in seguito alla denuncia presentata dalla vittima, una ragazza di soli 22 anni che ha raccontato di un matrimonio fatto di angherie, soprusi e violenze

Un matrimonio fatto di angherie, soprusi e violenze culminato con la denuncia da parte di una giovane di 22 anni di nazionalità italiana nei confronti del marito, un ragazzo di 24 anni di nazionalità domenicana che la costringeva anche a prostituirsi.

 Una triste storia che si è conclusa con l’arresto del marito violento. Questa mattina, infatti, gli uomini della Squadra Mobile hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari, Guido Marcelli, su richiesta del Sostituto Procuratore Gregorio Capasso, responsabile del reato di sfruttamento della prostituzione in danno della propria coniuge.

Le indagini sono state avviata appunto dopo la denuncia della donna che aveva raccontato agli investigatori del suo matrimonio fatto di soprusi e violenze con il giovane che già poco dopo il matrimonio aveva iniziato ad avere atteggiamenti violenti fino a picchiarla, aggredirla fisicamente, minacciarla anche brandendo un coltello da cucina sempre per futili motivi e segregarla dentro casa.

Sfuggita dal marito, approfittando di un suo momento di distrazione, la giovane vittima aveva trovato rifugio in Questura dove aveva raccontato anche di essere stata rapinata dal marito che dopo la sua fuga aveva tentato di avvicinarla per ricucire il loro rapporto.

Per questi fatti il 24enne già nel 2014 era stato destinatario di un divieto di avvicinamento alla parte offesa da parte dell’Autorità giudiziaria di Latina, provvedimento terminato quando la vittima ha fatto pervenire una dichiarazione in cui asseriva di essersi riconciliata con marito e di aver risieduto per circa due mesi in Svizzera.

Ma le successive indagini ella Squadra Mobile hanno permesso di chiarire quanto stava accadendo e fare luce su una situazioni di ulteriori violenze a carico della donna finalizzate a farla prostituire, prima proprio in Svizzera, poi a Latina, in un appartamento lungo viale Nervi. Secondo quanto accertato, infatti, al termine di ogni incontro con i clienti, procacciati anche attraverso l’inserimento di annunci in bacheche su internet, il 24enne era solito picchiare la moglie perché, a suo dire, non versato il corrispettivo per le prestazioni sessuali.

Esasperata ed impaurita la per raccontare quanto stava accadendo e permettono agli investigatori di raccogliere prove scaccianti nei confronti del marito. Fino all’arresto di oggi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia e sfrutta la moglie per farla prostituire, arrestato marito 24enne

LatinaToday è in caricamento