Cronaca

Dalla Plasmon di Latina 54mila pasti destinati ai Paesi in via di sviluppo

Secondo appuntamento di “meal packaging” organizzato quest’anno da Kraft Heinz insieme a Rise Against Hunger per combattere la fame nel mondo. Obiettivo: donare entro il 2021 un miliardo di pasti nutrienti

Ben 54mila pasti destinati alle popolazioni di Paesi in via sviluppo sono stati confezionati oggi, in un’ora e mezza, da 160 dipendenti dello stabilimento Plasmon di Latina.

E’ il secondo appuntamento di  “meal packaging” organizzato da Kraft Heinz Italia insieme alla ong Rise Against Hunger per combattere la fame nel mondo.

Preparate e confezionate singole razioni di cibo, costituite da riso, soia, verdure liofilizzate e vitamine, che saranno distribuite dall’Organizzazione americana presso scuole, orfanotrofi, ospedali e comunità locali in Zimbabwe e in altri Paesi nel mondo.

preparazione pasti plasmon2-2

Gli eventi di meal packaging organizzati da Kraft Heinz, il primo dei quali a marzo nella sede di Segrate (Milano), hanno portato al confezionamento di un totale di oltre 100.000 pasti, a dimostrazione dell’impegno dell’azienda, del suo leadership team, dei suoi collaboratori e dipendenti a contribuire in modo concreto a un mondo senza fame. - afferma Giorgia Rauso, responsabile per la Comunicazione Corporate di Kraft Heinz in Italia. - Dal 2013 ad oggi, a livello globale Kraft Heinz ha confezionato oltre 170 milioni di pasti e continuato a supportare, sempre in partnership con Rise Against Hunger, una Micronutrient Campaign a livello globale”.

L’impegno di The Kraft Heinz Company coinvolge tutte le filiali del gruppo e si pone, tra gli altri, un obiettivo ambizioso: donare entro il 2021 un miliardo di pasti nutrienti alle persone in difficoltà di tutto il mondo. Un obiettivo raggiungibile solo grazie alla collaborazione di diverse organizzazioni no profit con le quali condivide la stessa missione: combattere la fame nel mondo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Plasmon di Latina 54mila pasti destinati ai Paesi in via di sviluppo

LatinaToday è in caricamento