Raffica di denunce ma anche soccorsi a persone in difficoltà: il bilancio dei controlli nelle stazioni

L'attività della polizia ferroviaria del compartimento del Lazio. L'operazione Oro Rosso contro il furto di rame

Sono 14 le persone denunciate in stato di libertà, 4527 quelle identificate, 502 invece le pattuglie impiegate in stazione,  100 a bordo treno. E' stata ancora una settimana di intenso lavoro per il compartimento della polizia ferroviaria del Lazio. Lo scorso 15 gennaio, nell'ambito dei controlli, è stata portata a termine l'operazione Oro Rosso, nel corso della quale una persona è stata denunciata a piede libero e 135 soggetti sono stati identificati  durante le 19 ispezioni all'interno di depositi di rottami, con l’impiego di 55 operatori della Polfer per il Lazio. L'obiettivo è stato quello di contrastare reati connessi al furto e alla commercializzazione del rame in ambito ferroviario. Sempre nella stessa giornata un cittadino di 49 anni è stato denunciato in stato di libertà per minacce e violenza a pubblico ufficiale. 

Una donna di 67 anni, che si trovava in stato confusionale a bordo di un treno regionale proveniente da Roma è stata soccorsa dagli agenti del posto di polizia ferroviaria di Colleferro. La donna, disorientata e non in grado di dare indicazioni sulla sua identità e sulla sua destinazione di viaggio, è stata accompagnata all'ospedale dove è stata successivamente raggiunta dai suoi familiari. A lieto fine anche la vicenda di una coppia di sedicenni romani che, senza dare notizia alle rispettive famiglie, ha pensato bene di allontanarsi da casa per trascorrere qualche giorno di vacanza a Napoli. I genitori ne avevano denunciato la scomparsa negli uffici della polizia ferroviaria. Gli agenti del settore operativo di Roma Termini hanno individuato i giovani a bordo di un treno proveniente dal capoluogo campano e, contattati i genitori, li hanno riaffidati. Il 17 gennaio a Roma Termini si è persa una bambina di 4 anni che girava da sola in stazione. I genitori sono stati contattati e rintracciati dopo pochi minuti. 

Denunciato un macedone di 47 anni perché assisteva ignari viaggiatori all’acquisto dei biglietti ferroviari dalle biglietterie automatiche, in cambio di un compenso per la prestazione fornita. Altri due italiani avevano invece occupato illegalmente un locale di proprietà delle Ferrovie dello Stato. Un 32enne è stato sorpreso a manomettere un distributore automatico di bevande ed è stato indviduato dai poliziotto con l'ausilio del sistema di videosorveglianza, riconoscendolo come autore di altri furti analoghi

Nella giornata di domenica il personale del settore operativo di Roma Termini ha denunciato in stato di libertà una c51enne rumena per aver tentato di rubare un capo d’abbigliamento all’interno di una nota catena commerciale della stazione di Roma Termini. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento