Polizia stradale: si presenta il nuovo comandante provinciale Gian Luca Porroni

Dal 15 giugno è alla guida della sezione di polizia stradale di Latina; subentra ad Alfredo Magliozzi

Si è insediato ufficialmente lo scorso 15 giugno e oggi si è presentato alla stampa il nuovo comandate provinciale della sezione di polizia stradale di Latina Gian Luca Porroni, che subentra ad Alfredo Magliozzi. Originario di Montefiascone, 46 anni e vice questore della Polizia di Stato, arriva a Latina dopo 5 anni alla guida della sezione di Viterbo. “Questa è l’occasione giusta per ringraziare il dipartimento che mi ha permesso di intraprendere questa nuova esperienza in una sezione prestigiosa, complessa, articolata e costituita da più di 110 uomini” ha detto nel corso di un incontro con la stampa il nuovo comandante Porroni. Un ruolo che il nuovo dirigente si prepara ad assumere “con profondo entusiasmo e senso di responsabilità”.  

Vincitore del concorso pubblico nel 1993, ha poi frequentato a Roma il corso quadriennale per vice commissari; nel 1998 è stato assegnato alla Questura del Verbano-Cusio-Ossola - Verbania dove ha ricoperto anche il ruolo di dirigente della Squadra Mobile e quello di dirigente dell’Ufficio Immigrazione. Nel 2003 è stato poi trasferito presso la Questura di Perugia dove ha ricoperto diversi incarichi per arrivare poi nel 2015 presso la sezione di polizia stradale di Viterbo in qualità di dirigente, fino all’incarico nella provincia pontina. Nel corso della sua carriera ha effettuato numerosi corsi di aggiornamento, perfezionamento e formazione. 

L’insediamento del nuovo comandante della polizia stradale di Latina arriva nel pieno dell’avvio della stagione estiva, quando si prevede anche un aumento del turismo, ed un intensificazioni di presenze sulle strade del territorio pontino. “Proprio in ragione dell’incremento sostenuto del traffico e del turismo, da luglio, e fino a settembre - ha spiegato Porroni -, è stato predisposto un potenziamento dei servizi con la creazione di un posto di polizia mobile presso l’Istituto per Ispettori di Nettuno con una decina di uomini che pattuglierà, sia con servizi in moto nelle ore giornaliere che in auto in quelle serali e notturne, anche parte del litorale pontino, e l’aggiunta di altro personale - da 4 a 6 uomini - presso il distaccamento di Terracina che coprirà la zona del litorale a sud della provincia”. 

Nuovo comandante della polizia stradale Porroni: le priorità - Il video 

Con l’allentamento delle misure anti-covid, e anche in questo caso in considerazione della maggiore presenza sulle strade, poi, ha spiegato il nuovo dirigente, rientrano a pieno regime tutte quelle attività che erano state alleggerite con il lockdown, come ad esempio i controlli su strada e al trasporto collettivo di persone, al trasporto merci e di sostanze pericolose o di rifiuti, i controlli per il rispetto dei limiti della velocità e l’azione di contrasto alle stragi del sabato sera, all’abuso di alcol e stupefacenti da parte di chi si mette alla guida. 

Particolare attenzione sarà riservata alle direttrici più importanti che attraversano il territorio pontino, prima fra tutte la Pontina, poi l’Appia, la Flacca, la Monti Lepini. “In questi primi di giorni mi sto rendendo conto che in questa realtà, e per la mole di traffico e per la tipologia di strade, le problematiche legate ad incidenti, anche gravi, sono molto sentite. Vorremmo, con i  miei collaboratori e le altre forze di polizia, cercare di rallentare questo triste fenomeno” ha detto il comandate Porroni. Proprio per quanto riguarda la Pontina, tema caldo anche il limite di velocità ancora fisso a 60km/h che lo stesso nuovo dirigente della polizia stradale ha detto di voler affrontare nel corso di un incontro che si svolgerà con i referenti di Anas.  

“Porto con me un notevole bagaglio, ricco di esperienze umane e professionali - ha detto il comandante Porroni durante la presentazione affiancato dai commissari Igino Pandolfi e Tiziano Canu - e in considerazione del nuovo incarico, in sinergia con Prefetto e Questore, seguendo le direttive del Dirigente del Compartimento Lazio-Umbria di Roma, lo metterò a frutto, per cercare di rinnovare, migliorare, progettare i cambiamenti possibili e di qualità per tutta l'utenza, attraverso una costante presenza delle nostre unità addette alla vigilanza stradale e ai servizi specialisti di Polizia giudiziaria”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus, ancora 124 contagi in provincia e un altro morto. Ottavo decesso in otto giorni

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento