Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Ricercato per violenza sessuale e lesioni, fornisce false generalità per sfuggire alla cattura

L'uomo, 35enne rumeno, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Pomezia

Era destinatario di un mandato di arresto europeo per i reati di violenza sessuale e lesioni personali, commessi in Romania. Quando i carabinieri della compagnia di Pomezia lo hanno fermato durante un normale controllo della circolazione stradale ha fornito false generalità per sfuggire alla cattura ed è stato arrestato.

I militari hanno fermato un veicolo con a bordo due cittadini stranieri, uno dei quali, senza documenti, ha fornito appunto un nome falso che subito è sembrato sospetto. Così i militari, non convinti delle informazioni ricevute hanno deciso di accompagnare l'uomo, 36enne rumeno, in caserma per ulteriori accertamenti sulla sua identità. Qui hanno effettivamente verificato che aveva dato false generalità e lo hanno arrestato.

L'arresto è poi stato convalidato e l'uomo rimesso in libertà. Subito dopo però sono state effettuate ulteriori verifiche scoprendo che il 35enne era destinatario di un mandato di cattura europeo per violenza sessuale e lesioni personali, commessi in Romania con la complicità di una donna. Reati per i quali era già stato condannato.A quel punto l\'uomo è stato arrestato di nuovo e condotto nel carcere di Regina Coeli in attesa dell'estradizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricercato per violenza sessuale e lesioni, fornisce false generalità per sfuggire alla cattura
LatinaToday è in caricamento