Maltempo a Pomezia, Comune: “Chiesto alla Regione lo stato di calamità naturale”

Ingenti i danni a scuole, parchi pubblici, abitazioni, attività produttive, commerciali ed agricole. Sindaco Zuccalà: “Non vi lasceremo soli”

Pesanti i danni subiti dalla città di Pomezia a causa della straordinaria ondata di maltempo dei giorni scorsi. “Il sindaco e la Giunta - fanno sapere dal Comune - hanno deliberato la richiesta alla Regione Lazio di dichiarazione dello stato di calamità naturale per i fenomeni atmosferici avversi e per la tromba d’aria che si sono verificati sul territorio comunale lo scorso 15 novembre”.

Negli ultimi giorni i tecnici comunali hanno effettuato numerosi sopralluoghi, accertando e verificando ingenti danneggiamenti alle strutture pubbliche, in particolare alle scuole in via Cincinnato, in via Vinci a Martin Pescatore, in via Carlo Alberto Dalla Chiesa a Torvaianica, a parchi pubblici, abitazioni private, attività produttive, commerciali ed agricole.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Abbiamo ritenuto necessario – ha spiegato il sindaco Adriano Zuccalà – chiedere alla Regione Lazio il riconoscimento dello stato di calamità naturale e la messa in atto di provvedimenti, anche finanziari, per far fronte alle emergenze, ed alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento Protezione Civile la dichiarazione dello stato di emergenza determinatosi nel territorio comunale alla luce della gravità e della dimensione dei danni che si sono verificati. Per gli interventi di ripristino e messa in sicurezza occorrono risorse e interventi straordinari, per cui ci appelliamo agli Enti sovra comunali. Sono vicino a tutti coloro che hanno subìto danni alle proprie attività e abitazioni, non vi lasceremo soli”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus: altri 49 contagi in provincia. I numeri più alti a Latina, Cisterna ed Aprilia

  • Coronavirus, 543 casi nel Lazio su 15.500 tamponi effettuati in 24 ore. Cinque morti, 112 guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento