Cronaca

Ponte del 1 maggio: posti di blocco, controlli e denunce della polizia

Bilancio della polizia dell’attività nel lungo fine settimana appena trascorso; Presidiate le zone più a rischio e controllate le strade di accesso al centro. Due le denunce; perquisizioni domiciliari in casa di pregiudicati in cerca di armi

Posti di blocco, controlli, denunce: durante il ponte del 1 maggio gli uomini della polizia sono in campo per una serie di servizi di controllo del territorio a Latina.

Sono due le persone denunciate, una violazione degli obblighi della sorveglianza speciale e un’altra per ingiurie ed atti persecutori.

Diversi durante il lungo fine settimana appena trascorso i posti di blocco che sono stati effettuati sia lungo il litorale del capoluogo che nelle zone che portano ai Lepini; presidiate anche le principali strade che portano al centro cittadino, in particolare in via Romagnoli, via dei Monti Lepini, via Isonzo e via Epitaffio, e controllate le zone ritenute “a rischio”.

Inoltre, nel corso delle attività sono state effettuate anche diverse perquisizioni domiciliari per la ricerca di armi nelle abitazioni di alcuni noti pregiudicati e sono stati effettuati numerosi controlli ai soggetti sottoposti ad arresti domiciliari ed alla sorveglianza speciale con prescrizioni di permanenza presso il domicilio.

“I servizi - fanno sapere dalla Questura di Latina - proseguiranno intensificati nel corso del prossimo fine settimana anche con l’ausilio di diverse pattugli del Reparto Prevenzione Crimine”.IL

BILANCIO - In totale sono stati 21 i posti di blocco effettuati che hanno permesso di controllare 181 veicoli. Identificate 310 persone di cui 65 pregiudicati e 62 stranieri. Sono invece 17 le perquisizioni domiciliari eseguite e 31 i controlli a persone sottoposte agli arresti domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte del 1 maggio: posti di blocco, controlli e denunce della polizia

LatinaToday è in caricamento