Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Formia

Pontile petroli, Bartolomeo: “Ora le parole non bastano più”

Lunedì mattina il sindaco incontrerà balneari ed operatori di commercio e turismo. "Finora tante rassicurazioni ma niente di concreto"

“Finora tante rassicurazioni ma niente di concreto. Comune di Gaeta, Autorità Portuale ed Eni ci dicano esattamente cosa ha votato il Comitato Portuale”. Sul caso del pontile petroli il sindaco Sandro Bartolomeo non molla la presa.

Le rassicurazioni a voce non bastano più. Il primo cittadino di Gaeta Mitrano, il presidente dell’Authority Pasqualino Monti e la stessa Eni finora hanno dichiarato che il piano regolatore portuale votato dal Comitato non prevede alcuna localizzazione precisa del pontile.

“Bene – sostiene Bartolomeo –, allora lasciate che il Comune di Formia visioni le carte, anche se non fa parte del Comitato Portuale. Abbiamo raccolte notizie discordanti rispetto alle prese di posizione rassicuranti che ci sono pervenute attraverso la stampa dagli enti che siedono nell’organismo collegiale dell’Authority, quello che prende le decisioni e che lunedì scorso ha definito le linee guida del piano regolatore portuale.

Non siamo affatto tranquilli e, come noi, il resto dei cittadini di Formia. 

Il Sindaco e l'Amministrazione Comunale incontreranno lunedì mattina gli operatori balneari di Formia per discutere gli esiti del Comitato Portuale riunitosi lunedì scorso a Civitavecchia e, nello specifico, gli scenari aperti dal paventato provvedimento di delocalizzazione del pontile petroli. L'incontro è aperto a tutti gli operatori del commercio e del turismo cittadino che siano interessati all'argomento. 

A seguire, ore 12.30, presso la Sala Sicurezza, Sindaco e Amministrazione incontreranno la stampa per valutare la situazione e annunciare gli esiti dell'incontro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontile petroli, Bartolomeo: “Ora le parole non bastano più”

LatinaToday è in caricamento