Miasmi a Pontinia, i comitati: cittadinanza onoraria agli investigatori di Smokin' Fields

L'operazione, lo scorso giugno, aveva fatto scattare i sigilli all'impianto Sep. Scoperto un traffico di rifiuti speciali. I cittadini: "Ci hanno liberati da 16 anni di sofferenze" 

Cittadinanza onoraria per gli agenti di polizia stradale e i militari dell’Arma dei carabinieri forestali del Nipaf che hanno condotto l’operazione “Smokin' Fields” che ha portato al sequestro e alla chiusura dell’impianto di compostaggio Sep di Mazzocchio.  E’ quello che chiedono i comitati di Mazzocchio, Boschetto Gricilli Macallè, Il Fontanile e Pontinia salute ed ambiente che per primi hanno denunciato i miasmi provenienti dall’impianto Sep.

“Gli uomini e le donne della polizia stradale di Aprila e Latina in collaborazione con i carabinieri forestali del NIpaf di Latina diretti rispettivamente dal vice questore Magliozzi e dal maggiore Iansiti – scrivono i comitati rinuniti – hanno sgominato una vasta organizzazione criminale dedita al traffico illecito e sversamento di rifiuti pericolosi.  Sono loro che, su nostre denunce, hanno appurato che nello svolgimento della sua attività, la Sep non produceva affatto compost di qualità ma rifiuti speciali illegalmente smaltiti e sversati su terreni agricoli della zona. I residenti nella frazione di Mazzocchio (Pontina) ma anche quelli di Priverno e Sonnino, lottano e denunciano da anni i miasmi che hanno provocato malori, costretto intere famiglie a trasferirsi e commercianti e artigiani a chiudere bottega. Agenti e carabinieri hanno raccolto il nostro grido d’allarme e hanno condotto con spiccata professionalità le indagini che si sono concluse con l’esecuzione di diverse importanti misure cautelari patrimoniali nei confronti degli indagati”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un percorso lungo e tortuoso che ha portato a risultati importanti che ora i comitati vorrebbero certificati anche dai sindaci di Pontinia, Sonnino e Priverno ai quali, nei giorni scorsi, sono state inviate le richieste ufficiali per il riconoscimento della cittadinanza: “L’operazione “Smoking Fields”, attraverso l’estirpazione della pericolosa organizzazione criminale meritevole dell’interessamento della direzione distrettuale antimafia, ha di fatto liberato la città di Pontinia e i gli altri comuni interessati,  da condizioni di conclamata illegalità, per le quali i suoi cittadini erano da anni costretti a subire quotidiani soprusi e che oggi si vedono invece restituita la sacrosanta dignità, da troppi anni calpestata dagli indagati; per questo e per dare il giusto merito agli operatori impegnati nell’operazione, chiediamo la concessione della cittadinanza onoraria dei comuni di Pontinia, Sonnino e Priverno agli uomini e alle donne della polizia stradale di Latina e Aprilia  e dei carabinieri Forestali NIpaf di Latina per le attività da essi svolti a beneficio di tutti i cittadini della zona”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus, ancora 124 contagi in provincia e un altro morto. Ottavo decesso in otto giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento