menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Smokin' Fields, la difesa ricorre al Riesame per il dissequestro di impianti e beni

Iniziativa della difesa dei titolari della Sep di Pontinia. E il Tribunale di Roma ha nominato un amministratore giudiziario

La Sep di Pontinia ricorre al Tribunale del Riesame contro il sequestro di beni disposto nell’ambito dell’inchiesta Smokin’ Fields ed eseguito giovedì scorso.

L’avvocato Domenico Oropallo, che rappresenta sia Alessio e Vittorio Ugolini che il dirigente Luca Fegatelli, già oggi dovrebbe impugnare il provvedimento di sequestro preventivo del Tribunale di Roma contro l’apposizione dei sigilli all’impianto e ai beni degli indagati: in particolare sono finiti nel mirino della Direzione distrettuale antimafia  le quote sociali delle società coinvolte nonché il patrimonio e beni strumentali sottratti di fatto alla disponibilità della proprietà e degli amministratori. Il sequestro ha inoltre riguardato, anche per equivalente, del profitto del reato di attività organizzata per il traffico illecito di rifiuti  quantificato in più di 1 milione di euro nei confronti di tutti gli indagati coinvolti.Il ricorso in effetti consentirà alla difesa di accedere a tutti gli atti dell’inchiesta vale a dire le analisi effettuate sul compost prodotto dalla Sep, l’informativa della Polizia stradale di Aprilia e l’intera documentazione dell’indagine.

Nel frattempo il Tribunale di Roma un amministratore giudiziario che dovrà sovrintendere alla gestione dell’impianto per la produzione di compost oltre che smaltire quello prodotto in maniera irregolare. Si tratta della dottoressa Carmen Regina Silvestri alla quale spetterà anche il difficile compito di decidere sulla eventuale prosecuzione dell’attività di lavorazione dei rifiuti organici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento