Donna abortisce sul traghetto da Ponza, la coppia: "Valuteremo un esposto alla magistratura"

Il caso sollevato nei giorni scorsi dal consigliere regionale Giuseppe Simeone. L'Adnkronos ha raccolto le testimonianze della coppia

Un esposto alla magistratura. Lo annuncia all'Adnkronos il compagno della donna che nei giorni scorsi ha avuto un aborto spontaneo mentre si trovava sul traghetto da Ponza per Formia. La donna ha perso il feto alla settima settimana di gravidanza. Sul caso era intervenuto anche il consigliere regionale Giuseppe Simeone, che aveva chiesto chiarimenti al direttore generale della Asl Giorgio Casati. La Asl aveva però assicurato che erano stati seguiti i protocolli, ma aveva anche garantito eventuali altri accertamenti sulla vicenda.

La donna ha raccontato all'Adnkronos di essersi recata al Punto di primo soccorso dell'isola per essere visitata dalla guardia medica di turno: "Ero andata a trovare il mio compagno a Ponza per valutare un eventuale trasferimento. Martedì mattina già dal risveglio ho avuto dei malesseri" Al poliambulatorio dell'isola però "non avevano i macchinari necessari", neanche per un'ecografia. Alla donna è stato quindi suggerito di recarsi all'ospedale di Formia, ma proprio durante il viaggio in traghetto le sue condizioni si sono aggravate e la donna ha perso il feto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Preso con 30 chili di droga confessa al giudice: "La trasportavo per conto di altre persone"

  • Aggressione ai paparazzi a Ponza, Belen e Stefano De Martino accusati di rapina

  • Si tuffa in mare per sfuggire ai carabinieri, nascondeva cocaina ed eroina. Arrestata

  • Cisterna, caseificio chiuso dal Nas continua a produrre mozzarelle: denunciato il titolare

  • Processo Arpalo, in una pen drive le prove del riciclaggio di denaro di Maietta e soci

Torna su
LatinaToday è in caricamento