Donna abortisce sul traghetto da Ponza, la coppia: "Valuteremo un esposto alla magistratura"

Il caso sollevato nei giorni scorsi dal consigliere regionale Giuseppe Simeone. L'Adnkronos ha raccolto le testimonianze della coppia

Un esposto alla magistratura. Lo annuncia all'Adnkronos il compagno della donna che nei giorni scorsi ha avuto un aborto spontaneo mentre si trovava sul traghetto da Ponza per Formia. La donna ha perso il feto alla settima settimana di gravidanza. Sul caso era intervenuto anche il consigliere regionale Giuseppe Simeone, che aveva chiesto chiarimenti al direttore generale della Asl Giorgio Casati. La Asl aveva però assicurato che erano stati seguiti i protocolli, ma aveva anche garantito eventuali altri accertamenti sulla vicenda.

La donna ha raccontato all'Adnkronos di essersi recata al Punto di primo soccorso dell'isola per essere visitata dalla guardia medica di turno: "Ero andata a trovare il mio compagno a Ponza per valutare un eventuale trasferimento. Martedì mattina già dal risveglio ho avuto dei malesseri" Al poliambulatorio dell'isola però "non avevano i macchinari necessari", neanche per un'ecografia. Alla donna è stato quindi suggerito di recarsi all'ospedale di Formia, ma proprio durante il viaggio in traghetto le sue condizioni si sono aggravate e la donna ha perso il feto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina, cresciuti i casi di tipo familiare. Al Goretti situazione di “continuativa emergenza”

  • Coronavirus, Latina e il Lazio in zona arancione: quali i divieti e cosa si può fare

Torna su
LatinaToday è in caricamento