Tragedia a Ponza, attesa per l'autopsia sul corpo di Gianmarco Pozzi

Fatale per il 28enne romano una caduta da diversi metri di altezza. Indagini dei carabinieri per ricostruire l'accaduto

Foto. profilo Facebook

Il corpo è a disposizione dell’autorità giudiziaria di Cassino che coordina le indagini e che ha già affidato l’incarico per l’autopsia. L’esame renderà forse più chiara la causa del decesso, sulla quale però i carabinieri hanno già avanzato un’ipotesi precisa, quella di un incidente, una caduta fatale.

Gianmarco Pozzi aveva 28 anni, era nato a Roma e viveva a Frascati, uno sportivo, campione di kick boxing. Sull’isola di Ponza si era trasferito per la stagione estiva per lavorare come buttafuori in un locale e aveva preso in affitto un monolocale in via Staglio, a pochi passi da dove si è consumata ieri la tragedia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tragedia a Ponza: muore il romano Gianmarco Pozzi

Il corpo del giovane è stato ritrovato riverso a terra in un lago di sangue nel giardino di un’abitazione. A dare l’allarme sono stati i proprietari. I sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso, poi il caso è passato ai carabinieri che hanno cercato di ricostruire l’accaduto. Il ragazzo era in costume e non aveva con sé documenti. Non c’erano segni di violenza sul corpo, ad eccezione di una profonda ferita alla testa. L’ipotesi di un’aggressione è stata quindi scartata così come quella di un gesto volontario. Si propende invece per un caduta accidentale. E’ possibile che Gianmarco abbia cercato di scavalcare una balaustra dell’abitazione terrazzata, forse per una bravata o semplicemente per accorciare il percorso verso la spiaggia. Potrebbe aver perso l’equilibrio e nella caduta, da diversi metri di altezza, potrebbe aver sbattuto violentemente la testa perdendo la vita. Non si esclude però neanche che possa aver avuto un improvviso malore che lo ha portato a precipitare nel vuoto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus, nuovo record in provincia: 78 casi in un giorno. Solo a Latina 35 contagi

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus: altri 49 contagi in provincia. I numeri più alti a Latina, Cisterna ed Aprilia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento