rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca Ponza

Si è riunito per la prima volta a Ponza il Comitato per l'ordine e la sicurezza della prefettura

Il vertice il 26 luglio sull'isola, alla presenza del prefetto, del sindaco e dei vertici delle forze dell'ordine

Si è riunito per la prima volta a Ponza, il 26 luglio, il comitato per l'ordine e la sicurezza diretto dal prefetto di Latina Maurizio Falco, alla presenza del prefetto Maurizio Falco, del sindaco di Ponza Francesco Ambrosino, del questore Michele Maria Spina, del comandante provinciale dei carabinieri Lorenzo D’Aloia, del comandante della guardia di finanza Umberto Maria Palma e del comandante della Guardia Costiera di Gaeta Angelo Napolitano. 

All'arrivo sull’isola, le autorità sono state accolte dal primo cittadino e dal vicesindaco Feola. Nel corso del vertice il prefetto ha chiesto ai vari sindaci del litorale provinciale di esporre le criticità relative alla sicurezza riscontrate nei propri comuni. Il questore ha quindi esposto ai partecipanti, presenti e in videoconferenza, gli interventi finora messi in atto e il numero di uomini delle forze dell'ordine impegnato per garantire alle nostre località turistiche tranquillità e sicurezza. Prima del termine dell’incontro, su richiesta del sindaco, il prefetto ha invitato il comandante del porto di Gaeta a rendere nota la problematica, che potrebbe interessare le isole di Ponza e Ventotene, relativa al fatto che dal 15 settembre non si possano più trasportare in nave le autocisterne dei carburanti. Ma in assenza di modifiche legislative la norma dovrà essere applicata e dunque le autocisterne non potranno più imbarcarsi sulle navi con conseguente impossibilità di trasportare i carburanti e merci pericolose.

Il prefetto ha assicurato, in conclusione, che si impegnerà a cercare di risolvere la problematica di ordine pubblico che si creerebbe a seguito della sospensione di un servizio fondamentale per il rifornimento delle isole di Ponza e Ventotene, coinvolgendo i ministeri di riferimento per trovare una soluzione alternativa che contempli sia le esigenze di sicurezza dettate dalla norma che quelle rivendicate dai gestori e trasportatori di carburanti e dal fabbisogno delle comunità isolane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si è riunito per la prima volta a Ponza il Comitato per l'ordine e la sicurezza della prefettura

LatinaToday è in caricamento