Ponza, donna incinta accusa un malore e perde il feto: Simeone scrive a Casati

Il caso segnalato dal consigliere regionale di FI che chiede al direttore della Asl di intervenire per accertare eventuali responsabilità mediche. La risposta dell'azienda sanitaria locale: "Prematuro parlare di malasanità"

Giuseppe Simeone

Una donna in stato di gravidanza che accusa problemi di salute e improvvise perdite di sangue. Si trova in vacanza sull'isola di Ponza e decide immediatamente di recarsi presso il punto di primo soccorso dell'isola per essere visitata dalla guardia medica di turno. Dopo le prime cure le viene consigliato di raggiungere l'ospedale Dono Svizzero di Formia utilizando il mezzo navale di collegamento. Durante il tragitto però le sue condizioni peggiorano, vengono attivati i mezzi di soccorso sulla terra ferma ma quando la signora raggiunge il nosocomio di Formia ha ormai perso il feto per aborto spontaneo.

Il caso è stato segnalato dal consigliere di Forza Italia e presidente della commissione Sanità della Regione Lazio Giuseppe Simeone al direttore generale della Asl pontina Giorgio Casati. Il consigliere regionale pontino chiede in una lettera alla Asl di conformare la sequenza dell'accaduto e chiede poi a Casati di "intervenire per accertare eventuali responsabilità di alcune figure professionali". 

"Comprenderà come notizie di questa portata - scrive Simeone al direttore generale della Asl - non possono non accentuare il senso di sconforto dell'utenza pontina, anche in considerazione dei tanti problemi che affliggono quotidianamente la sanità della provincia". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La risposta della Asl

Non si è fatta attendere la risposta della Asl di Latina. "In base agli elementi conoscitivi a disposizione - viene spiegato attarverso una nota - il professionista che si è occupato del caso ha seguito i protocolli da adottare nelle circostanze di cui trattasi. E’ quindi prematuro parlare di 'malasanità'. Dispiace per l’accaduto - conclude la nota - e la Direzione della Asl è vicina al dolore della famiglia. Ovviamente verranno effettuati ulteriori accertamenti anche al fine di sgombrare il campo da possibili equivoci".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

  • Coronavirus: in provincia nessun nuovo caso, 11 pazienti nel Lazio e un decesso

Torna su
LatinaToday è in caricamento