Cronaca Latina Lido

Porto di Foce Verde, il sì dell’Api: “Obiettivo da non perdere”

Il partito, dopo la candidatura di Latina quale sito dei giochi acquatici nelle Olimpiadi 2012 di Roma da parte del presidente della Regione, lo considera un progetto indispensabile

Si torna a parlare del Porto di Foce Verde. Dopo le parole del presidente della Regione Lazio Renata Polverini che nel corso della Conferenza degli Stati Generali del Turismo aveva dichiarato di voler inserire Latina quale sito dei giochi olimpici acquatici in occasione delle olimpiadi di Roma 2020 e di “utilizzare” la forza attrattiva turistica di Roma per convogliare il turismo verso gli altri territori della Regione ricchi di storia e natura, a richiamare in ballo uno dei temi più discussi negli utlimi mesi è l’Api.

“Accogliamo con favore gli spunti suggeriti dall’Assessore Regionale al Turismo Stefano Zappalà per la promozione del turismo e del territorio” si legge in una nota del partito. “Segnaliamo che la candidatura di Latina quale sito per i giochi olimpici Roma 2020 postula il necessario sviluppo della nostra marina che non può assolutamente prescindere dalla realizzazione del porto di Foce Verde. Auspichiamo, pertanto, che la realizzazione del Porto di Foceverde venga messa quanto prima nel “piano dei porti “ della Regione Lazio in quanto tale strumento urbanistico velocizzerebbe l’iter per la sua realizzazione”.

“Oggi, infatti, il progetto del Porto di Foce Verde è allo stato iniziale e senza uno strumento urbanistico adeguato non potrà andare avanti, ma soprattutto ci sembra contraddittorio che l'amministrazione del sindaco Di Giorgi, abbia cancellato il progetto dal piano triennale delle opere pubbliche, nonostante il diverso avviso della nostra forza politica – prosegue la nota -. Non si vede, a meno che non si voglia fare intorno all'argomento delle Olimpiadi della facile demagogia, come si possa essere validamente candidati a ospitare le discipline acquatiche dei Giochi senza avere un porto dove ospitare le imbarcazioni”.

"Per Latina perdere anche questo obiettivo ( dopo quello dell’aeroporto e l’arenarsi del project-financing per la Metro leggera) sarebbe un danno di importo incalcolabile”. chiude in chiave polemica l’Api.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto di Foce Verde, il sì dell’Api: “Obiettivo da non perdere”

LatinaToday è in caricamento