Precari Asl, prorogati i contratti. La Regione garantisce una soluzione

Il governo regionale resta in attesa che la Asl pontina concluda le verifiche sulle procedure di assunzione del personale. Il passo successivo sarà l'adozione di misure necessarie a garantire i livelli di assistenza nel rispetto delle regole

La grande maggioranza dei contratti precari è stata prorogata dalla Asl fino al 31 dicembre 2018. Lo ha comunicato ieri in una nota la Regione Lazio, rassicurando sul fatto che non ci sono criticità imminenti.

Intanto, la Regione resta in attesa che la Asl pontina concluda le verifiche necessarie per chiarire le procedure di assunzione del personale. Il passo successivo sarà l’adozione di misure necessarie a garantire i livelli di assistenza nel rispetto delle regole.

La Regione interviene anche sull’ipotesi di uno sciopero o di un’agitazione minacciata da tutto il personale precario impiegato nella sanità pontina, eventualità che rischierebbe di paralizzare gli ospedali. “Rispetto ad una eventuale agitazione – scrive la Regione – nel ricordare che si tratta di un servizio pubblico essenziale, si auspica che prevalgano collaborazione e senso di responsabilità poiché si stanno affrontando, cercando di risolverli, errori del passato”.

Sulla vicenda interviene anche il consigliere regionale del Pd Enrico Forte: “La Regione ha emesso un comunicato con il quale si è impegnata a mantenere i livelli assistenziali essenziali nei confronti della collettività. Anzi, il comunicato precisa che, concluse le verifiche da parte della Asl intese a definire il quadro delle diverse posizioni assunzionali, la Regione potrà essere in grado di valutare la portata della vicenda e cercherà di articolare, legittimamente, una soluzione tesa a superare gli errori del passato”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 “Comprendiamo – sottolinea ancora il consigliere Forte - l’angoscia e lo stato di disagio nel quale versano centinaia di operatori sanitari con le loro famiglie che da anni lavorano senza la prospettiva di un impiego definitivo. Siamo con loro, nella qualità di rappresentanti eletti nelle istituzioni, con la solidarietà, la vicinanza e l’impegno perché i loro disagi sono i nostri disagi fino a quando la vicenda non sarà definita. Ci preme però sottolineare che nel momento in cui, la Regione ha chiarito la volontà di affrontare i problemi pregressi della vicenda dei precari per cercare di risolverli legittimamente, tenuto conto che i contratti della maggioranza degli operatori sono stati prorogati al 31 dicembre 2018 è auspicabile evitare eventuali iniziative che potrebbero incidere negativamente sulla già critica situazione dei livelli assistenziali, mentre ci appare necessario unire le forze per conseguire il giusto risultato”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni amministrative 2020, i risultati: è ballottaggio a Fondi e Terracina

  • Elezioni a Fondi 2020: è ballottaggio tra Maschietto e Parisella

  • Elezioni a Terracina 2020: è ballottaggio tra Roberta Tintari e Valentino Giuliani

  • Coronavirus, 195 casi nel Lazio e tre morti. In provincia dati in flessione dopo il picco

  • Coronavirus: ancora 230 casi positivi nel Lazio e 22 nuovi contagi in provincia

  • Coronavirus: 10mila tamponi e altri 230 casi nel Lazio. In provincia 15 contagiati in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento