menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legalità e sicurezza, il Questore di Latina De Matteis premiato a Calvi Risorta

Questa mattina la cerimonia di di consegna del Premio Nazionale Legalità e Sicurezza Pubblica in Campania "Città di Calvi Risorta" che ha visto tra i protagonisti anche il questore di Latina

C’è stata questa mattina alle 10.30 a Calvi Risorta, in provincia, di Caserta la cerimonia di consegna del Premio Nazionale Legalità e Sicurezza Pubblica in Campania “Città di Calvi Risorta” che ha visto tra i protagonisti anche il Questore di Latina, Giuseppe De Matteis. 

Il premio è stato organizzato dall’Associazione Premio legalità città di Calvi Risorta, ed è giunto alla sua settima edizione; nasce dalla volontà di tributare un ringraziamento e un omaggio a tutti coloro che si occupano di antimafia in Italia. 

Tra le persone e le personalità di spicco del mondo del lavoro e delle Forze dell’Ordine cui è stato concesso vi è stato proprio il Questore di Latina Giuseppe De Matteis.

E’ stato insignito del prestigioso riconoscimento con la seguente motivazione: "Uomo che ha saputo tracciare una linea di confine tra mafie e imprenditoria deviata. Le sue indagini sono punti cardinali per la legalità e la rinascita sociale".

premio_questore_de_matteis_1-2

Insieme a De Matteis a ricevere il premio è stato il presidente del Parco Nebrodi Giuseppe Antoci, che il 18 maggio 2016 è stato vittima di un grave agguato realizzato mediante una sventagliata di colpi d’arma da fuoco che ha attinto l’auto di scorta su cui viaggiava in Sicilia, e la vedova del sostituto commissario della Polizia di Stato Roberto Mancini, il primo poliziotto che ha indagato sullo sversamento illegale di rifiuti speciali e tossici nei territori della Campania, che verranno poi indicati come terra dei fuochi, e sulle attività della camorra collegate.

L’anno scorso vennero premiati l’allora capo della Polizia Alessandro Pansa ed il procuratore nazionale Antimafia Franco Roberti, a testimoniare il riconoscimento da parte della cittadinanza onesta, che partecipa alla vita civile del proprio territorio, nei confronti di coloro che quotidianamente combattono per il rispetto delle regole e dei diritti dei più deboli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento