“La presenza del Cristianesimo in terra pontina. Le origini”: convegno della diocesi

L’incontro giovedì 18 gennaio alle 18, presso la curia vescovile a Latina. A relazionare è stata chiamata la professoressa Emanuela Prinzivalli, ordinario di Storia del cristianesimo e delle chiese presso la Sapienza Università di Roma

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

La diocesi di Latina ha promosso un evento culturale di rilevante spessore. Si tratta della conferenza su "La presenza del Cristianesimo in terra pontina. Le origini", in programma per giovedì 18 febbraio, alle 18, presso la curia vescovile a Latina.

A relazionare è stata chiamata la professoressa Emanuela Prinzivalli, ordinario di Storia del cristianesimo e delle chiese presso la Sapienza Università di Roma.

L’argomento è davvero affascinante poiché ha una sua fondatezza che richiama direttamente agli Atti degli Apostoli. Al capitolo 28, dove si parla del viaggio di san Paolo verso Roma (sarebbe stato l’ultimo), al versetto 15 l’autore san Luca spiega come «i fratelli di là (Roma, ndr), avendo avuto notizie di noi, ci vennero incontro fino al Foro di Appio e alle Tre Taverne». Sono le due località, lungo la strada Appia, tra le attuali Latina e Cisterna, che hanno conosciuto così i primi cristiani, tra cui l’apostolo Paolo.

Oltre questo specifico episodio saranno tante altre le situazioni che la professoressa Prinzivalli illustrerà con dovizia di particolari.

Torna su
LatinaToday è in caricamento