Cronaca

Prevenzione dei tumori, premio internazionale della Lilt di Latina

La cerimonia venerdì 7 marzo alle 17 presso l’aula consiliare del Comune di Latina. Quest’anno, settima edizione, il premio sarà assegnato a Massimo Gion

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) – Sezione di Latina – dal 1990, con cadenza quadriennale, promuove un “Premio Internazionale per la Prevenzione dei Tumori”. Quest’anno, settima edizione, il premio sarà assegnato al Dott. Massimo GION, attualmente Direttore del Dipartimento di Patologia Clinica, Azienda ULSS 12 Veneziana.

La cerimonia si svolgerà in forma pubblica e in modo solenne il 7 marzo 2014, alle ore 17:00 presso l’aula consiliare del Comune di Latina, gentilmente concessa dal Sindaco per l’alto valore che l’evento significa per la Città.

II vincitore del Premio è stato individuato da un'apposita Commissione scientifica presieduta dal Prof. Domenico Francesco Rivelli, professore a contratto alla Scuola di Specialità in Oncologia dell'Università degli Studi di Bologna - già dirigente medico dell’Istituto oncologico "F. Addarii"del Policlinico sant'Orsola Malpighi di Bologna. La Commissione scientifica, altresì, è composta da:
- Prof. Pasquale Chieco Direttore del Centro Unificato di Ricerca Biomedica Applicata (CRBA) del Policlinico Sant'Orsola Malpighi di Bologna;
- Dott.ssa Giovanna Cenni Direttore del Laboratorio Analisi Cliniche Caravelli di Bologna;
- Dott. Onofrio Lamanna Direttore del Dipartimento Ospedale-Territorio dell'Ospedaledell'Angelo di Mestre (VE);
- Dott.ssa Danila Fabbri Medico Oncologo della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori di Bologna.

Durante la cerimonia saranno assegnate le "Attestazioni d'onore con medagliad'oro" a personalità che si siano contraddistinte a livello nazionale per la realizzazione di strutture oppure di servizi oncologici di elevate specializzazione.

Tali riconoscimenti, stabiliti dalla Commissione scientifica sulla base di effettivi riscontri, riguardano i dott. Roberto Cianni e Rita Salvatori "per aver praticato per primi in Italia il trattamento con tecnica radio-embolizzante dei tumori primitivi e metastatici del fegato" e il dott. Fabio Ricci "per aver con tenacia promosso e guidato, nella lotta contro il cancro, il Gruppo interdisciplinare per l'applicazione della metodica del linfonodo sentinella presso il S.M. Goretti di Latina, i cui brillanti risultati sono stati pubblicati su numerose riviste scientifiche nazionali e internazionali".

Le Attestazioni d'onore di cui sopra, attribuite dalla Commissione dopo attenta vantazione, ci riempiono di orgoglio sia per i prescelti come pure perché le attività dicui si parla sono state poste in essere presso il S.M. Goretti grazie anche astrumentazioni messe nella disponibilità dell'Ospedale dalla Lilt pontina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prevenzione dei tumori, premio internazionale della Lilt di Latina

LatinaToday è in caricamento