Cronaca Centro / Piazza del Popolo

Latina verso la prima di “Canale Mussolini”, fervono i preparativi

Domenica 30 giugno va in scena la prima nazionale dello spettacolo teatrale ispirato al libro dello scrittore pontino Antonio Pennacchi

“L’impresa di portare  “Canale Mussolini” sul palco incute un po’ di timore, il progetto è difficile e ambizioso, ma ringrazio Antonio Pennacchi per avermi dato questa emozionante possibilità”.

Queste le parole del regista Clemente Pernarella alla vigilia della prima di “Canale Mussolini, lo spettacolo teatrale ispirato al romanzo dello scrittore pontino Antonio Pennacchi, vincitore del Premio Strega nell’anno 2010.

La piece andrà in scena domenica 30 giugno all’interno dei giardini del palazzo comunale e resterà in cartellone fino a giovedì, 4 luglio. La scelta dello spettacolo all’aperto in un luogo simbolo della città, così come la data -  30 giugno, giorno della posa della prima pietra di Littoria -, come spiegano gli organizzatori, non sono certo casuali.

“La produzione, nata dalla collaborazione tra “Lestra” e “Latitudine Teatro”, finanziata dalla Regione Lazio, grazie al programma d’interventi tesi al recupero e alla valorizzazione delle città di fondazione, con questo progetto di trasposizione teatrale punta a una diffusione della storia che narra lo sforzo epico sostenuto dall’uomo per rendere produttive le terre strappate alle acque e la trasfigurazione attraverso l’arte di tale sacrificio, con l’intento di costruire un momento di promozione del territorio che abbia eco nell’intera provincia e risonanza nazionale”.

La messa in scena della riduzione teatrale di “Canale Mussolini” ha richiesto un articolato progetto di trasposizione teatrale del testo, durato oltre cinque mesi e costruito a più fasi su drammaturgia e recitazione curate da Clemente Pernarella e Stefano Furlan, "con l’intento di rilevare la forte aderenza del significato che tale romanzo ha assunto nella storia della città proprio nell’anno in cui ricorre l’Ottantesimo anniversario della sua Fondazione”.

E così, a pochi giorni dalla prima, fervono i preparativi e il regista Clemente Pernarella, è alacremente a lavoro per le ultime prove con i numerosi professionisti tra cui spiccano Melania Maccaferri, Marina Bioni e Giorgio Colangeli, vincitore del Nastro d’argento come migliore attore non protagonista per “La Cena”e volto noto al grande pubblico per numerose interpretazioni nelle fiction: tra cui Un medico in famiglia e Distretto di polizia.

Costo del Biglietto : 18 euro intero, 15 ridotto.  Per info: 0773/1761425 - 333/2854651 - info@latitudineteatro.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina verso la prima di “Canale Mussolini”, fervono i preparativi

LatinaToday è in caricamento