Infortuni sul lavoro: “Primi in sicurezza”, torna il concorso per le scuole e gli studenti

XIV edizione del concorso sul tema degli infortuni sul lavoro promosso da Anmil e Okay! Il tema principale di quest’anno è legato al più famoso dispositivo di protezione individuale: il casco; lo slogan suggerito è infatti “Sicurezza: qui ci casco”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

ANMIL e Okay! (la prima piattaforma online e cartacea che si rivolge al mondo della scuola, coinvolgendo docenti, alunni, educatori e famiglie, nata 16 anni fa come testata cartacea e man mano evolutasi fino alla creazione di un blog che oggi supera i 275.000 utenti unici) rinnovano l’invito anche quest’anno ad insegnanti e studenti che vogliano cimentarsi sul tema della sicurezza a partecipare proponendo lavori per la XIV edizione del Concorso “Primi in sicurezza”.

Oltre alle numerose sezioni per esprimere la propria creatività, il tema principale di quest’anno è legato al più famoso dispositivo di protezione individuale: il casco. Lo slogan suggerito è infatti “Sicurezza: qui ci casco” che si presta ad essere interpretato con grande fantasia e creatività, a partire proprio dal gioco di parole rappresentato dalla parola-verbo 'casco'.

Così classi scolastiche di ogni ordine e grado (scuole infanzia, primarie e secondarie di 1° e 2°) e singoli ragazzi, potranno prendere parte alla 'campagna' ideando e realizzando, entro il 31 MARZO 2016, lavori, ricerche ed elaborati sui temi della sicurezza e della prevenzione degli infortuni sul lavoro.

Purtroppo, anche se il numero complessivo degli infortuni sul lavoro continua a mantenere il suo storico trend decrescente - pur se in fase di rallentamento - la situazione del fenomeno infortunistico, stando agli ultimi dati provvisori INAIL disponibili relativi al periodo 1° gennaio-31 dicembre 2015, evidenzia un significativo aumento delle denunce di casi mortali passati da 1.009 nei primi dieci mesi del 2014 a 1.172 nel 2015 (+16,15%) in pratica ben 163 vite umane spezzate in più, e nel solo mese di ottobre 2015, rispetto allo stesso mese del 2014, i morti per il lavoro sono aumentati di ben il 74%, da 50 a 87 vittime.

“Sappiamo che le cifre di questo fenomeno infortunistico giustificherebbero maggiori investimenti – dichiara il Presidente territoriale ANMIL Elio Compagnucci – perché il valore della prevenzione non può essere sottovalutato ed è tra i banchi di scuola, quando inizia la più grande formazione, che si deve far comprendere quanto sia importante, soprattutto per evitare di farne le spese sulla propria pelle”. Stando ai dati INAIL, sebbene provvisori, lo scorso anno sono state 44655 le denunce di infortuni nella nostra regione, di cui 3496 nella nostra città, mentre le denunce di infortuni con esiti mortali sono state 105 in tutto il Lazio e 10 nella nostra provincia”, spiega il Presidente  elio Compagnucci.

“Per questo, come Associazione che da oltre 70 anni si occupa di assistere e tutelare le vittime del lavoro a partire dai nostri 2800 iscritti – conclude il Presidente dell’ANMIL - puntiamo a stimolare l’entusiasmo dei giovani affinché, domani, diventino lavoratori o imprenditori responsabili, che mettono la prevenzione tra i valori intangibili; e quanti parteciperanno al Concorso, diventeranno nuovi alleati in questa lotta e su di loro punteremo per proseguire la nostra campagna per la prevenzione degli infortuni”.

La grande novità di questa edizione riguarda l’introduzione delle categorie di partecipazione per le qualiil percorso didattico e la stessa assegnazione dei premi finali non faranno più riferimento agli ordini e ai gradi scolastici, ma appunto alle categorie di partecipazione divise in 4 percorsi espressivi:
A – CATEGORIA "GRAFICA E DISEGNI";
B – CATEGORIA "TESTI E RICERCHE";
C – CATEGORIA "VIDEO E WEB";
D – CATEGORIA "RAP".

Dunque, un cambiamento che lascerà la possibilità di esprimersi progettando lavori per la sezione preferita o addirittura per più sezioni, adottando il criterio della interdisciplinarietà delle materie.
Ogni lavoro dovrà riportare in modo chiaro i riferimenti della Scuola e degli autori compilando la scheda di partecipazione allegata o scaricabile dai siti ANMIL e OKAY!

La comunicazione dei vincitori avverrà con pubblicazione degli esiti della Commissione giudicatrice (composta da esperti del settore e docenti), entro il 10 MAGGIO 2016, sui siti di ANMIL e OKAY!

L’iniziativa si chiuderà con una Cerimonia di premiazione nazionale che si svolgerà a Roma, entro la fine dell’anno scolastico 2015/2016.
 

Torna su
LatinaToday è in caricamento