A Latina il primo corso per diventare sommelier dell'olio

Il Corso di Sommelier dell'Olio Extravergine di Oliva è organizzato da A.I.S.O. Associazione Italiana Sommelier dell’Olio e Fondazione Italiana Sommelier Latina. Appuntamento il 20 gennaio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Nonostante l’olio extravergine di oliva accompagni le pietanze più prelibate della nostra tavola, con prerogative di esalare il sapore dei cibi, continua ad essere un alimento sconosciuto per la maggioranza dei consumatori. Si sconoscono inoltre i processi della trasformazione, nonché la metodologia relativa all’analisi sensoriale, e come succede per il vino, essere abbinato ai piatti.

Pertanto, bisogna necessariamente conoscere le dritte agronomiche e tecniche per fare un olio di qualità.

Anche l’olio infatti si può e si deve degustare per apprezzarne tutte le caratteristiche organolettiche fino ad abbinarlo al meglio con i cibi in tavola.

Il corso organizzato dalla delegazione di Latina ne è l’esempio, grazie al docente Nicola Di Noia che ci guiderà in un percorso verso la conoscenza di olii d’eccellenza del territorio pontino e italianoi.

Il crescente interesse e la voglia di conoscere e saper riconoscere l’olio buono, perché oltre a saper leggere l’etichetta bisogna anche saperlo degustare. Basta il profumo, il colore, e poche gocce in bocca per capire se quello che abbiamo tra le mani è giusto per dare sapore ai nostri piatti, e noi abbiamo il privilegio di vivere in una zona ricca di tradizione nell’oliocultura.

L’oliva itrana è la regina tra le cultivar pontine dove i suoi produttori come l'Azienda Agricola Gregorio De Gregoris, l'Azienda Agricola Alfredo Cetrone e Gina Cetrone, l'Azienda Agricola Lucia Iannotta, l'Azienda Agricola Cosmo Di Russo Az. Agricola o l'Azienda Agricola La Tenuta Dei Ricordi hanno saputo elevare la produzione di qualità ricevendo diversi riconoscimenti su tutto il territorio esportando verso altre regioni il nostro Olio.

L’olio è cultura, e oggi è sempre più vicino alla conferma della sua eccezionale importanza nella nostra terra. L’Italia sebbene sia il secondo produttore mondiale di olio, è anche ai vertici della classifica degli importatori, non è un controsenso?

“La rivalutazione dell’olio è vicina - ci spiega il presidente di FIS Latina, Marco Nardoni -, si capisce dal successo di locali come l’Olioteca Sapordolio", presente all’evento organizzato per promuovere L'olio EVO, per dimostrare che anche l’olio ha bisogno di essere esposto, spiegato e venduto come il vino. I nostri corsi sull'olio si propongono di divulgare e promuovere la conoscenza e l'uso dell'olio di qualità partendo dal consumatore finale per arrivare ai produttori che con il passare del tempo si stanno convertendo ad una produzione più attenta per ottenere quello che oggi viene definito "l'Oro Verde".

Dalla grande esperienza romana di oltre 25 anni nasce il Corso di Formazione di Sommelier dell’Olio. Per svelare alcuni dei molti punti oscuri che avvolgono il mondo della Produzione di uno dei principali ingredienti presenti nelle nostre cucine. Un’esperienza unica in 12 incontri  per imparare a riconoscere le vere qualità dell’Olio Extravergine di Oliva.

Il Corso di Sommelier dell'Olio Extravergine di Oliva è organizzato da A.I.S.O. Associazione Italiana Sommelier dell’Olio e Fondazione Italiana Sommelier Latina perché FIS Latina non è solo cultura del vino ma anche dell'olio, la qualità di sempre per il mondo dell'olio.

Partenza Corso 20 Gennaio 2016 - Unico turno serale dalle 20:00 alle 22:30 
Per Iscriversi e avere informazioni scrivere a: fondazionesommelier.latina@gmail.com

Torna su
LatinaToday è in caricamento