Controlli del Nas sugli alimenti: chiuso il deposito di un supermercato di Priverno

A Itri sequestrate invece 50 confezioni di conserve alimentari ittiche prodotte senza seguire le necessarie procedure di autocontrollo

Nuovi controlli dei carabinieri del Nas concentrati sulle attività di ristorazione ed esercizi commerciali. In particolari a Itri, i militari hanno effettuato un'ispezione all'interno di un'attività di prodotti ittici con un laboratorio di produzione di conserve alimentari. E' emerso che il titolare, nelle varie fasi di attività produttiva, non applicava le procedure di autocontrollo relative alla analisi sui prodotti per prevenire eventuali inquinamenti microbilogici o da parassiti quali l'Anisakis, pericoloso per la salute pubblica. Il Nas ha quindi sequestrato oltre 50 confezioni di conserve alimentari ittiche per un valore di circa 800 euro erogando nei confronti del responsabile una sanzione di 2mila euro.

Ispezionato anche un supermercato di Priverno, con la collaborazione del personale del servizio di prevenzione della Asl. In questo caso è stata disposta la chiusura e la sospensione dell'attività del deposito di alimenti che era stato attivato senza effettuare la necessaria comunicazione alla competente autorità sanitari. I militari del Nas hanno inoltre rilevato gravi carenze igienico-sanitarie e strutturali. Il deposito potrà essere riaperto e riutilizzato solo quando la persona responsabile eliminerà le difformità strutturali e le carene sanitarie. Il responsabile è stato sanzionato con una multa di mille euro. Il valore del deposito chiuso ammonta a circa 100mila euro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

Torna su
LatinaToday è in caricamento