"Alba Pontina", udienza rinviata per un caso di Covid tra gli imputati

Processo slitta al 22 dicembre quando sarà ascoltato in aula l’imprenditore Luciano Iannotta

E’ slittata al 22 dicembre prossimo l’udienza del processo "Alba Pontina" a carico di Armando Lallà Di Silvio, la moglie Sabina De Rosa, Federico Arcieri, Angela, Genoveffa Sara e Giulia Di Silvio, Francesca De Rosa e Tiziano Cesari accusati di avere costituito un’associazione per delinquere di stampo mafioso che si occupava del traffico di droga, estorsioni con modalità mafiose ai danni di imprenditori, commercianti, commercialisti e avvocati, oltre che accaparrarsi l’attacchinaggio in alcune campagne elettorali.

Il Tribunale ha preso atto che uno degli imputati si trova in quarantena a causa di un familiare contagiato ed ha rinviato: nella prossima udienza verranno ascoltati alcuni testi della difesa in particolare l’imprenditore Luciano Iannotta, imputato di reato connesso e arrestato intanto nell’inchiesta "Dirty Glass", Antonio Fusco, per cui è stato chiesto il rinvio a giudizio in un procedimento stralciato dall’indagine principale, Valentina Riccio e l’avvocato Nunziata. I pubblici ministeri Luigia Spinelli e Claudio De Lazzaro hanno intanto chiesto un’integrazione della perizia sulle intercettazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus, Latina e il Lazio in zona arancione: quali i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus Latina, cresciuti i casi di tipo familiare. Al Goretti situazione di “continuativa emergenza”

  • Arma dei Carabinieri, 28 Marescialli della provincia promossi al grado di Luogotenente

Torna su
LatinaToday è in caricamento