Don’t Touch, processo rinviato: il giudice Iansiti si astiene. Si torna in aula il 25 marzo

Subito un rinvio per il processo Don't touch iniziato questa mattina: il giudice Nicola Iansiti, infatti, si è astenuto. Tra gli imputati due dei principali indagati, Costantino Cha Cha Di Silvio e Gianluca Tuma

Il giudice Nicola Iansiti

Subito uno stop per il processo Don’t touch iniziato questa mattina. Il giudice Nicola Iansiti, infatti, si è astenuto e ha deciso di rinviare il processo.

La decisione del magistrato, dal momento che ha già trattato procedimenti con alcuni degli imputati, è stata annunciata questa mattina in aula prima che gli avvocati difensori potessero chiedere la ricusazione del giudice stesso.

In particolare il riferimento è ad una vicenda che risale a diversi anni fa che vede coinvolto uno degli imputati in questo processo, Costantino Cha Cha Di Silvio, quella degli spari all’auto dello stesso magistrato Iansiti; procedimento questo caduto in prescrizione.

La prossima udienza fissata per il 25 marzo davanti al collegio penale presieduto da Pierfrancesco De Angelis. Sul banco degli imputati oggi gli 8 imputati che hanno scelto il rito ordinario: Ionel Caldararu, Adrian Costache, Fabio Di Lorenzo, Costantino Di Silvio detto Cha Cha, Davide Giordani, Riccardo Pasini, Aleksander Prendi, Gianluca Tuma.

L’operazione Don’T Touch era scattata all’alba del 12 ottobre scorso con l’arresto di 24 persone arrivata al culmine di una complessa indagine che aveva permesso di fare luce sull’”l'esistenza di un'associazione per delinquere radicata nel capoluogo pontino promossa e diretta da tre noti pregiudicati residenti a Latina”

Momenti di trambusto questa mattina in tribunale dove, per errore, sono stati tradotti altri quattro detenuti in più rispetto agli otto imputati. Tra di loro anche Costantino Di Silvio detto Patatone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina: 149 i nuovi casi in provincia, ma i guariti sono 190. Altri 4 decessi

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento