rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Il pentito Riccardo in aula: “Ho fatto alcune estorsioni per conto di Pagliaroli"

La rivelazione nel corso dell’udienza del processo “Scheggia” a Gina Cetrone e i Di Silvio

Risvolto inatteso ieri pomeriggio nel corso dell’udienza del processo ‘Scheggia’ a carico dell’ex consigliera regionale Gina Cetrone, l’ex marito Umberto Pagliaroli, Armando Lallà Di Silvio e i figli Gianluca e Samuele accusati di estorsione, associazione a delinquere finalizzata all’estorsione, atti di illecita concorrenza e violenza privata con l’aggravante delle modalità mafiose.

Il collaboratore di giustizia Agostino Riccardo, interrogato dagli avvocati difensori degli imputati, ha raccontato di avere compiuto alcune estorsioni per conto dell’imprenditore Pagliaroli. “Per lui – ha raccontato in collegamento dal carcere dove è detenuto – ho fatto alcune estorsioni, almeno tre o quattro che in questo processo non vengono contestate. Di queste ho riferito agli investigatori – ha concluso - entro i 180 giorni dalla data dell’inizio della mia collaborazione con i magistrati”.

Probabilmente i fatti riferiti in aula dal pentito sono diventati oggetto di un altro procedimento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pentito Riccardo in aula: “Ho fatto alcune estorsioni per conto di Pagliaroli"

LatinaToday è in caricamento