Cronaca

La Questura nelle scuole: ripartono i progetti per la legalità rivolti agli studenti

Quattro quelli indirizzati agli studenti, dalle scuole primarie alle superiori, e uno rivolto agli anziani

Ripartono anche per questo nuovo anno i percorsi di legalità e gli incontri con gli studenti programmati dalla Questura negli istituti scolastici di tutta la provincia. Al lavoro un team di poliziotti che da anni svolge attività di formazione a contatto con i giovani e con le categorie sociali più deboli, come gli anziani.

I progetti portati avanti sono stati illustrati questa mattina dal dirigente dell'ufficio di Gabinetto Paolo Di Francia e dai componenti del team, in particolare l'ispettore superiore Tommaso Malandruccolo della Questura di Latina, l'ispettore superiore del commissariato di Gaeta Vittoria Morvillo e il vice ispettore Marco De Luca, il sovrintendente capo Mauro Palombi del commissariato di Terracina, l'assistente capo coordinatore del commissariato di Cisterna Tiziano Di Sciullo, il sovrintendente capo Antonio Treglia del commissariato di Formia.

Quattro i progetti, già sperimentati nel corso degli anni, rivolti alle scuole. E uno il percorso indirizzato invece agli anziani. Nelle scuole medie sarà replicato il progetto Liberalalegalità che affronta appunto il tema della legalità ma anche il rispetto, la convivenza civile, il concetto di empatia oltre alle problematiche esistenziali e le devianze giovanili. 

Il progetto "Questo non è amore" è invece rivolto agli studenti delle classi I e II delle scuole secondarie di secondo grado ed è finalizzato a sensibilizzare i giovani sul rispetto nei rapporti di coppia, contro la violenza di genere. Il progetto ha anche l’obiettivo di accrescere la fiducia verso le istituzioni da parte delle donne vittime di violenza, in modo da favorire l’emersione dei reati di discriminazione motivati dal genere.

L'iniziativa LatinaLegale prevede invece una serie di incontri proposti agli studenti delle classe quarte e quinte degli istituti superiori e affronta i temi della droga, l'economia delle mafie, il bullismo e l'importanza del valore della cittadinanza attiva.

L'ultimo progetto rivolto ai giovani è Sbullon@ti, rivolto alle quinte classi della scuola primaria, che affronta il problema del bullismo, del cyber bullismo e della violenza di genere. 

Ma il team della Questura partecipa anche a iniziative e incontri organizzati in modo autonomo dai singoli istituti scolastici. Ultimo progetto che verrà replicato anche quest'anno si chiama Terza età ed è destinato agli anziani per la prevenzione delle truffe.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Questura nelle scuole: ripartono i progetti per la legalità rivolti agli studenti

LatinaToday è in caricamento