Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Sermoneta

Lotta all’usura a Sermoenta, progetto del Comune: fondi dalla Regione

Tre i momenti in cui si articolerà il progetto pensato dal Comune: coinvolgimento delle scuole, istituzione di uno sportello e di un numero verde e aiuti materiali ai soggetti che risultano vittime di usura

Un finanziamento di 42700 euro per un progetto di prevenzione e lotta all’usura. Beneficiario dei fondi  che arrivano dalla Regione, il Comune di Sermoneta che ha in programma un progetto - redatto dal settore Servizi Sociali guidato dalla dott.ssa Umberta Pepe -, che punta a “far crescere” cittadini attivi, onesti e responsabili.

“Appare fondamentale – si legge nel progetto – la promozione di una cultura della legalità all’interno della società civile al fine di prevenire comportamenti e reati come quello dell’usura, dove la responsabilità e la consapevolezza individuale della persona sono determinanti rispetto alla possibilità di rivolgersi o meno all'usuraio”.

Il progetto prevede tre momenti fondamentali: coinvolgimento delle scuole medie e superiori (personale scolastico e alunni); creazione di uno sportello di sostegno e l’istituzione di un numero verde per vittime dell’usura; aiuti materiali ai soggetti che, in base ai dati raccolti dallo sportello e nelle fasi di monitoraggio, risultano essere vittime anche potenziali di usura. In questo monitoraggio fondamentale è stata la collaborazione sinergica con le Forze dell’Ordine per una fotografia reale della situazione a Sermoneta.

Gli obietti dello sportello sono: soccorrere e prestare assistenza finanziaria, legale e morale a vittime di usura che si siano rivolte all'Autorità Giudiziaria, ma anche sensibilizzare la popolazione sulle problematiche del sovra indebitamento e accompagnare le vittime alla denuncia; costituirsi parte civile nei processi per estorsione ed usura.

“L'usura – spiegano il sindaco Giuseppina Giovannoli e il delegato ai Servizi Sociali Alberto Battisti – è un male antico che da sempre accompagna la storia dell'uomo. Alla base di un rapporto usuraio c'è, da una parte, la necessità di denaro e, dall'altra, un'offerta che può apparire come un'immediata possibile soluzione per chi si trova in difficoltà. Una spirale perversa che porta all’usura e che come società civile abbiamo il dovere di spezzare”.

A breve come primo passo sarà istituito il numero verde antiusura; quello immediatamente successivo sarà l’apertura di uno sportello gestito da professionisti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta all’usura a Sermoenta, progetto del Comune: fondi dalla Regione

LatinaToday è in caricamento