rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Progetto Enaro a Sezze, al centro i sistemi di accoglienza dei rifugiati

Ultimo di una serie di incontri nei diversi paesi dell’Unione Europea per lo scambio di informazioni sull’accoglienza e la protezione dei rifugiati politici e richiedenti asilo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Si è tenuto nella mattinata di ieri, presso il Centro Sociale “U. Calabresi” a Sezze, l’incontro tra i delegati degli Stati Europei aderenti al progetto Enaro (European Network of Asylum Reception Organisations).

L’incontro ha avuto per oggetto i sistemi di accoglienza dei rifugiati politici e richiedenti asilo adottati dallo Sprar (Sistema di Protezione e Accoglienza dei Rifugiati) del Ministero dell’Interno.

Quest’anno la presidenza del progetto Eearo è affidata all’Italia. I delegati dei diversi Paesi Europei (Svizzera, Danimarca, Francia, Norvegia, Irlanda, Polonia, Paesi Bassi, Svezia e Repubblica Ceca), coordinati dalla Direttrice del Servizio Centrale dello Sprar, Daniela Di Capua, sono stati accolti dal sindaco Andrea Campoli insieme a Maria Terese Mukamitsindo, presidente della Cooperativa Sociale Karibu responsabile della gestione dell’omonimo progetto.

Durante l’incontro sono state poste in evidenza le “buone prassi” realizzate dal sistema italiano della cui rete fa parte da undici anni il Comune di Sezze insieme alla Cooperativa Sociale Karibu.

L’ente comunale, infatti, accoglie con il progetto Karibu donne sole o con figli minori, rifugiati politici che il Ministero dell’Interno invia in protezione.

L’appuntamento di oggi è l’ultimo di una serie di incontri regolari avvenuti in diversi Paesi dell’Unione Europea per lo scambio di informazioni e “migliori pratiche” riguardanti l’accoglienza e la protezione specialistica dei rifugiati politici e richiedenti asilo.

A conclusione della giornata è stato offerto un momento conviviale con piatti tipici etnici preparati dalle stesse donne rifugiate politiche attualmente beneficiare del progetto Karibu.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto Enaro a Sezze, al centro i sistemi di accoglienza dei rifugiati

LatinaToday è in caricamento