Profughi in protesta, ribellione degli ospiti della casa di via Abruzzo

Poco cibo, scarsa assistenza e nessun controllo medico, queste le lamentele dei 16 africani in attesa dell'asilo politico che vivono nella struttura della zona Cucchiarelli a Latina

Rifugiati politici in protesta. Attimi di tensione si sono vissuti ieri all’interno della casa di accoglienza di via Abbruzzo nella zona Cucchiarelli a Latina.

Poco cibo e poca acqua, scarsa assistenza, condizioni precarie e nessun controllo medico; queste sono le lamentele dei 16 giovani africani, provenienti in gran parte dal Ghana, Camerun e Senegal che vivono nella struttura.

I ragazzi africani, che hanno tutti presentato domanda di asilo politico, sono ospiti della cooperativa Fantasie di Sezze che li ha alloggiati nella struttura di via Abbruzzo.

Intorno alle 18 di ieri pomeriggio, i 16 profughi hanno deciso di dare libero sfogo al loro malessere e bloccando dentro casa un operaio della cooperativa, un fattorino addetto a portare loro il cibo.

Il motico? Uno solo, parlare con i responsabili della società al fine di far valere le proprie rivendicazioni e trovare finalmente una soluzione ai problemi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La situazione è tornata sotto controllo dopo l’arrivo della polizia
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: 341 positivi in provincia. Nel Lazio 157 contagi in più in un giorno

  • Coronavirus Latina: salgono a 359 i positivi in provincia. Nel Lazio 123 casi in un giorno

  • Coronavirus Latina, 373 i casi totali in provincia, nel Lazio 3.300 ma 500 guariti

  • I balneari pensano alla stagione estiva: in spiaggia numero chiuso per anziani e soggetti a rischio

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • Coronavirus, l'assessore regionale D'Amato: "Test rapido a tutti gli abitanti del Lazio"

Torna su
LatinaToday è in caricamento