Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Sindaci in protesta a Milano, Di Giorgi bacchetta Governo e Parlamento

I sindaci in piazza ieri contro i tagli del Governo; il primo cittadino di Latina è intervenuto sulla manifestazione: "I Comuni non possono continuare ad essere spremuti così"

I sindaci italiani nella giornata di ieri sono scesi in piazza per protestare contro i tagli del Governo. Il primo cittadino di Latina, Giovanni Di Giorgi, anche in qualità di componente nazionale dell’Anci, è intervenuto in merito alla manifestazione di Milano.

“Sono solidale e vicino ai sindaci che oggi (ieri) hanno manifestato a Milano contro i continui tagli a cui sono soggetti i Comuni da parte del Governo – afferma il sindaco Di Giorgi –. I Comuni hanno già dato, non possono continuare ad essere spremuti come è accaduto negli anni scorsi in cui sono stati drasticamente ridotti i trasferimenti del Governo agli enti locali”.

“La stessa legge di stabilità, in discussione in Parlamento, prevede nuovi tagli per i Comuni, ridotti ormai, come ho avuto già modo di evidenziare, a semplici “gabellieri” di Stato, come testimonia la vicenda dell’Imu. Non possiamo andare avanti in queste condizioni altrimenti non saremo più in grado di fornire risposte ai cittadini, rischiando la paralisi finanziaria e amministrativa dei Comuni”.

"Per questo – conclude Di Giorgi – occorre rivedere le stesso Patto di Stabilità e chiediamo a Governo e Parlamento maggiore attenzione verso gli enti locali, segnatamente i Comuni che sono il front office, il contatto diretto con i cittadini”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindaci in protesta a Milano, Di Giorgi bacchetta Governo e Parlamento

LatinaToday è in caricamento