menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione Lazio, arriva il protocollo per gli accertamenti in caso di omicidio stradale

L'accordo presentato oggi dal presidente Zingaretti. Coinvolte le Procure competenti e gli ospedali. Nella provincia pontina: il Santa Maria Goretti e il Dono Svizzero di Formia

Il Lazio prima Regione d’Italia a dettare regole certe per gli accertamenti sanitari necessari in caso di incidenti stradali causa di omicidi o lesioni gravi.

E’ stato infatti approvato il Protocollo operativo su prelievi ed accertamenti, presentato oggi dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e dal Procuratore generale presso la Corte d’Appello di Roma Giovanni Salvi. Un sistema che inaugura una procedura condivisa tra i vari soggetti delle istituzioni coinvolte.

Due i livelli di accertamenti sanitari previsti, che coinvolgono procure competenti e presidi ospedalieri in cui verranno effettuati test di screening.

Nel caso della provincia pontina, sono interessate la Procura e gli ospedali Santa Maria Goretti e Dono Svizzero di Formia.

I presidi sono dotati di un reparto specifico di pronto soccorso-Dea e di locali idonei ad assicurare la presenza di testimoni con l’obiettivo di garantire la trasparenza delle operazioni di prelievo, ma anche di strumentazione e luoghi adatti alla conservazione e alla custodia del campione prelevato sull'individuo.
Nel pronto soccorso, in particolare, l’operatore sanitario, mediante la compilazione di un apposito modello, può richiedere il prelievo biologico necessario e i campioni saranno trasportanti nella rete di secondo livello costituita dal Policlinico Umberto I: UOC Patologia Clinica - Sezione di Farmacotossicologia e dall'Universita' Tor Vergata, Dipartimento di Biomedicina e Prevenzione Sezione di Medicina Legale, Sicurezza Sociale e Tossicologia Forense. I risultati dell'accertamento coattivo, appena disponibili, dopo l'esame in laboratorio, verranno comunicati all'Ufficiale di P.G. che ne ha fatto richiesta o all'Ufficio cui appartiene. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento