menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il presidente Carlo Medici

Il presidente Carlo Medici

Il presidente Medici al Nazareno: "Abbiamo chiesto un nuovo ruolo per le Province"

La riunione nella sede nazionale Pd per contribuire alle linee programmatiche del prossimo Governo

C’era anche il Presidente della Provincia di Latina Carlo Medici nella delegazione di amministratori locali che questa mattina sono stati convocati a Roma presso la sede nazionale del Partito Democratico al Nazareno per fornire un contributo programmatico in vista della formazione del nuovo Governo.

Tra i temi affrontati nel corso dell’incontro tra la delegazione dell’Upi con gli onorevoli Andrea Orlando, Paola De Micheli e Andrea Martella la questione delle Province ed il loro futuro nell’assetto istituzionale italiano.

“L’incontro con i vertici del Pd – spiega Medici a riunione conclusa – è servito per ribadire la necessità di restituire alle Province una dignità sia istituzionale che politica, di rimetterle in una posizione di centralità sui territori come fondamentali enti interfaccia con i Comuni. Ciò che serve è una definizione chiara delle funzioni che siamo chiamati a ricoprire e conseguentemente la disponibilità  maggiori risorse: questi alcuni  dei punti sui quali, come Upi, abbiamo sollecitato il Governo a intervenire. Come presidenti abbiamo quindi chiesto che all’interno del contratto di un futuro Governo venga inserito questo tema, quello del ritorno ad una funzione amministrativa chiara e definita con un investimento per il rilancio degli enti affinché siano in grado di dare risposte credibili e rapide ai cittadini. Per noi questa è una esigenza ineludibile e lo abbiamo detto con chiarezza ai vertici del partito.

Così come, nell’ambito di un progetto ampio che restituisca alle Province un ruolo reale di governo del territorio appare essenziale che come accade per gli altri organismi siano i cittadini a scegliere i propri rappresentanti. Le Province devono tornare ad essere realmente rappresentative e questo è possibile solo con l’elezione diretta di presidente e consiglieri che così – conclude Medici – avranno anche la forza amministrativa derivante dal voto popolare”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento