Qualità della vita, Uil: “A Latina situazione destinata a peggiorare”

In merito all'indagine su Il Sole 24 Ore, con Latina all'82esimo posto e all'ultimo per la sicurezza, interviene il segretario generale Garullo che chiama in causa i sindaci pontini

Latina scende all’82esimo posto nella classifica pubblicata da Il Sole 24 Ore sulla vivibilità e sulla qualità della vita; una posizione che rispecchia una situazione allarmante della provincia di Latina soprattutto se si prende in considerazione il dato più preoccupante, quello relativo alla sicurezza e all’ordine pubblico che la vede chiudere la classifica delle 107 province prese in considerazione.

“La classifica del sole 24 ore, che vede Latina scivolare inesorabilmente fra le peggiori provincie italiane in termini di vivibilità del territorio, non ci sorprende assolutamente; da molto tempo denunciamo un atteggiamento di leggerezza della politica, che si rende colpevolmente inconsapevole di ciò che sta accadendo nella nostra provincia.”

Con queste parole segretario generale Uil Latina, Luigi Garullo, commenta i dati dell’indagine pubblicata ieri.

“Una situazione economica e occupazionale – continua Garullo – che dati alla mano è di gran lunga la più critica del Lazio e della media nazionale, della quale però nessuno che ha responsabilità politiche importanti sembra accorgersi, eppure è sotto gli occhi di tutti una situazione di una sempre più accentuata disparità fra una parte di cittadini che ha disposizione risorse economiche adeguate, e una parte oramai significativa di cittadini che hanno scarse risorse economiche, e, una parte minoritaria che è addirittura costretta a rovistare nei cassonetti delle immondizie”.

“Il sole 24 ore – aggiunge ancora Garullo – ci pone in coda alla classifica dell’intero paese nei reati di allarme sociale, una città e una provincia sfregiata dall’illegalità con la quale ci siamo abituati a convivere, una provincia in cui avvertiamo spesso essere in mano a bande dell’est europeo, predatori che scientificamente scelgono il nostro territorio per venire a delinquere, e che nulla hanno a che vedere con una massa di immigrati silenziosi che lavorano onestamente nei nostri campi agricoli, cos’altro dobbiamo aspettare per reagire?”

Ai sindaci, a partire da quello del comune capoluogo chiediamo senza polemica alcuna di rappresentare a pieno questo sentimento diffuso di scoramento, facendosi promotori di iniziative che ci possano far risalire la china, di salvare il salvabile, anche istituendo comitati civici composti dalla società civile, nei quali individuare le migliori proposte da mettere in campo per reagire a questa triste condizione.”

DIRIGENTE NAZIONALE DELLA FONDAZIONE CITTÀ NUOVE, CLAUDIO DURIGON - “Di fronte ai dati pubblicati dal Sole24Ore e relativi alla qualità della vita nella città e nelle province italiane credo che tutti coloro che hanno a cuore la vita sociale, politica ed economica di Latina debbano farsi carico di una seria ed attenta analisi. Oltre al peggioramento complessivo delle dinamiche territoriali, con l’ultimo posto a livello nazionale per quanto attiene alla sicurezza, desta preoccupazione la perdita di 3 ulteriori posizioni – dalla 79° alla 82° – rispetto agli indicatori della qualità della vita nel capoluogo pontino”.

“Chi governa la nostra città – ha spiegato Durigon – è quindi chiamato a dare risposte chiare sul perché negli ultimi anni ci sia stato un simile arretramento delle condizioni di vita e sui motivi reali che impediscono l’attivazione di concrete  politiche per invertire tale andamento. Si tratta quindi di mettere in campo una valutazione complessiva sull’efficacia dell’azione amministrativa, compresa una attenta riflessione sulla distanza che c’è tra i reali bisogni dei cittadini e le scelte delle istituzioni, a partire ovviamente da quella comunale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, contagi in risalita: 180 casi e ancora quattro decessi in provincia

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

Torna su
LatinaToday è in caricamento