Questura, controllo del territorio e prevenzione: il bilancio di un anno di lavoro

Il Questore Belfiore tira le somme delle attività messe in campo nel corso del 2017, in termini di progetti per la legalità e nei settori della Polizia amministrativa e della Divisione Anticrimine

Bilancio di un anno di attività su territorio da parte della Questura. Il Questore Carmine Belfiore e il capo dell’Ufficio di Gabinetto Manuela Iaione tirano le somme del lavoro svolto dalle donne e dagli uomini della polizia di Stato.

I progetti di legalità nelle scuole

Si parte dai numerosi progetti di educazione alla legalità cui è stato dato un ulteriore slancio. Sono stati complessivamente 177 gli incontri effettuati nelle scuole sui diversi progetti messi in campo dalla Questura, da Liberalalegalità rivolto alle classi della scuola media a “Io sì che valgo” contro la cultura della violenza di genere rivolto alle classi prime e seconde delle superiori. C’è poi il progetto Latina Legale e alcuni percorsi specifici contro il bullismo. Si lavora su un duplice binario: da un lato l’attività di repressione attraverso la polizia giudiziaria, dall’altro l’attività di prevenzione tesa a creare un ponte con le fasce più deboli, quali anziani e giovani.

Le parole del Questore Carmine Belfiore: "Il nostro impegno sarà massimo"

Polizia amministrativa

Nel settore della polizia amministrativa sono stati controllati complessivamente 450 esercizi pubblici e chiusi 10 locali. Nell’ambito di questi stessi controlli sono stati denunciati 20 soggetti ed elevate 45 sanzioni amministrative per un ammontare di circa 21mila euro. Sono state inoltre rilasciate 1730 licenze e trattate 1.438 denunce di detezione armi; 145 invece le proposte di divieto di detenzioni armi, 44 le revoche di licenze, 35 le armi ritirate, mentre sono stati rilasciati 2.444 porti di fucile per uso caccia e tiro a volo.

Immigrazione

In tema di immigrazione, sono stati quasi 20mila i permessi di soggiorno rilasciati per stranieri, la gran parte dei quali per lavoro, altri per motivi familiari e 3.250 per richiesta di asilo politico.

Controllo del territorio

Per quanto riguarda i controlli del territorio e la prevenzione dei reati, nel 2017 sono scese in campo le moto d’acqua che hanno pattugliato il litorale pontino per tutta la stagione estiva ed è poi stato predisposto il camper della polizia di Stato presso le autolinee di Latina, mentre nei mesi scorsi gli equipaggi della squadra volante sono stati affiancati dalle “nibbio” e dai Reparti di Prevenzione di crimine per una capillare attività di controllo su tutta la provincia.

Misure di prevenzione

In tema di misure di prevenzione, 78 persone sono state sottoposte alla misura di prevenzione dell’avviso orale,  nei  confronti di  69 persone sono stati invece emessi provvedimenti di rimpatrio con foglio di via obbligatorio; per 28 soggetti sono stati emessi provvedimenti di divieto di accesso agli stadi. Contro il femminicidio e la violenza sulle donne sono stati emessi in tutto 18 ammonimenti, quattro le proposte per la sorveglianza speciale, 16 le misure applicate, 11 delle quali con obbligo di soggiorno.

Espulsioni

Un ultimo dato riguarda infine le espulsioni: complessivamente sono state 152, di cui cinque per cittadini comunitari. Un allontanamento è stato poi disposto dal ministero dell’Interno per ragioni di sicurezza nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus, la curva continua a salire: altri 236 casi, ancora sette morti in 24 ore

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

Torna su
LatinaToday è in caricamento