Cronaca

Quotidiano La Provincia, la denuncia: “L’azienda lascia fuori i lavoratori”

"La Effe Cooperativa impedisce ai giornalisti e poligrafici di Latina di prendere servizio nella sede di Frosinone o in alternativa di riaprire la sede di Latina". I sindacati chiamano le forze dell'ordine

“Se non fosse una tragedia, con i lavoratori senza stipendio da oltre dieci mesi, saremmo alla farsa”. Con queste parole i lavoratori del quotidiano La Provincia di Latina commentano l’ultimo episodio che li ha visti, loro malgrado protagonisti, quando la società li ha lasciati fuori impedendo di fatto la turnazione.

“La Effe Cooperativa, editrice de La Provincia Quotidiano, impedisce ai giornalisti e poligrafici di Latina di prendere servizio nella sede di Frosinone o in alternativa di riaprire la sede di Latina – si legge in una nota Stampa Romana -. Dopo aver unilateralmente deciso la chiusura dell’edizione di Latina (con tanto di sigilli alla sede) l’azienda, violando l’accordo firmato l’8 novembre scorso in Regione, rifiuta di far ruotare i lavoratori sull’unica redazione operativa, quella di Frosinone.

Tutto questo è opera di un’azienda i cui vertici del recente passato, a cominciare dall’ex presidente Arnaldo Zeppieri, sono stati rinviati a giudizio dalla Procura di Frosinone per truffa ai danni dello Stato e false comunicazioni, ragione per la quale la Presidenza del Consiglio ha anche sospeso il finanziamento pubblico”.

“L’Associazione Stampa Romana e la Slc Cgil di Latina hanno dato mandato ai legali di presentare un ricorso contro la Effe Cooperativa per comportamento antisindacale. Questa mattina siamo stati costretti a chiamare le forze dell’ordine per far certificare la presenza al lavoro dei dipendenti di Latina”, spiegano il Segretario Asr, Paolo Butturini e quello della Slc-Cgil, Bruno Carlo.

“Contemporaneamente - aggiunge Butturini - ho provveduto a segnalare all’Ordine Regionale dei giornalisti del Lazio il comportamento del direttore, Umberto Celani, che si è rifiutato, come sarebbe stato suo dovere, di produrre un ordine di servizio in cui organizzava il lavoro dei giornalisti con la rotazione prevista dall’accordo sindacale. Questo signore, che è anche membro del Cda della Cooperativa, ha costantemente tenuto un atteggiamento di disprezzo e aperta ostilità nei confronti dei colleghi di Latina, rendendosi oggettivamente complice, quando non direttamente protagonista, di tutte le azioni vessatorie nei confronti dei giornalisti. Un comportamento in aperta violazione della clausola di solidarietà prevista dall’articolo 2 della legge istitutiva dell’Ordine dei Giornalisti”.

Asr e Slc-Cgil provvederanno anche a segnalare agli enti previdenziali le violazioni nell’applicazione dell’accordo sottoscritto, che seguono le continue infrazioni alle leggi e ai contratti che la Effe Cooperativa ha fino ad aggi commesso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quotidiano La Provincia, la denuncia: “L’azienda lascia fuori i lavoratori”

LatinaToday è in caricamento